Quantcast

Esposto dell’AIDAA contro il veterinario ravennate: “Eutanasia o smisurata ricerca della morte?”

Più informazioni su

L’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente ha inviato un esposto alla Procura di Ravenna in merito agli animali sottoposti ad eutanasia dal veterinario di Ravenna indagato per 27 diversi capi di imputazione e al quale la polizia locale, su mandato della Procura della Repubblica di Ravenna, lo scorso 4 maggio aveva sottoposto a sequestro lo studio veterinario.

“L’esposto – spiegano dall’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente  – è rivolto al capo di imputazione relativo alla soppressione senza motivo di almeno 3 cani, 5 gatti ed un coniglio”.

L’ AIDAA chiede alla procura di indagare: “sulle modalità con cui sono stati uccisi questi animali, se veramente sono stati addormentati con un eutanasia seppure in maniera illecita, o se gli stessi non siano stati uccisi con metodi cruenti o altri metodi allo scopo di farsi pagare le somministrazioni di farmaci per l’eutanasia senza che gli stessi siano mai stati utilizzati visto che al veterinario viene contestato una smisurata ricerca della morte”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Angelo

    Mi sembra eccessivo l’accanimento contro questo professionista. C’è una macchina del fango che da giorni si fa sempre più grande. Lo conosco da anni perché mi ha curato le gatte ed il mio cane. Mi fido di lui e so che ne uscirà.