Quantcast

A Ravenna 31 nuovi casi Covid di cui 9 sintomatici e 1 decesso, una donna di 93 anni

INFORMATIVA SUI CASI DI COVID IN PROVINCIA DI RAVENNA DEL 15 MAGGIO

Per il territorio provinciale di Ravenna oggi si sono registrati 31 casi: si tratta di 15 maschi e 16 femmine; 22 asintomatici e 9 con sintomi; 31 in isolamento domiciliare e nessun ricovero. Nel dettaglio: 26 da contact tracing; 5 per sintomi. I tamponi eseguiti sono stati 1848. Oggi la Regione ha comunicato 1 decesso: una paziente di sesso femminile di 93 anni. Sono state comunicate 126 guarigioni. I casi complessivamente diagnosticati da inizio contagio nel ravennate sono 29968. Rispetto alla distribuzione sul territorio, si riportano di seguito le residenze dei casi emersi oggi:

1 Alfonsine
2 Castel Bolognese
3 Cervia
3 Conselice
5 Faenza
2 Lugo
14 Ravenna
1 Russi

LA SITUAZIONE IN REGIONE ER AL 15 MAGGIO

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 379.130 casi di positività, 530 in più rispetto a ieri, su un totale di 26.013 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore.

La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 2%.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 235 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 210 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 326 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 37,5 anni.

I CASI COVID ATTIVII casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 24.719 (-2.168 rispetto a ieri). 

LE PERSONE IN ISOLAMENTO DOMICILIARE –  Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 23.502 (-2.089), il 95% del totale dei casi attivi.

LE PERSONE IN TERAPIA INTENSIVA I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 160 (nessuna variazione rispetto a ieri). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 7 a Piacenza (-2 rispetto a ieri), 16 a Parma (+3), 21 a Reggio Emilia (invariato), 23 a Modena (invariato), 47 a Bologna (+2), 6 a Imola (invariato), 13 a Ferrara (-1), 8 a Ravenna (-1), 5 a Forlì (-1), 4 a Cesena (invariato) e 10 a Rimini (invariato).

LE PERSONE NEI REPARTI COVIDLe persone ricoverate negli altri reparti Covid sono 1.057 (-79).

I GUARITI – Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 2.684 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 341.330.

I VACCINATI – Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, in maggioranza già immunizzati, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni.

Da lunedì 17 maggio, in Emilia-Romagna i 40-49enni, cioè i nati dal 1972 al 1981 compresi, potranno registrarsi on line per la somministrazione del vaccino anti Covid collegandosi al sito internet della Regione http://salute.regione.emilia-romagna.it/candidature-vaccinazione.

Lo stesso disponibile per la classe d’età 50-54 (i nati dal 1967 al 1971 compresi), per la quale naturalmente le candidature rimangono aperte.

Il conteggio progressivo delle somministrazioni effettuate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid, che indica anche quante sono le seconde dosi somministrate.

Tutte le informazioni sulla campagna vaccinale: https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/.

Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 2.127.858 dosi; sul totale, 705.632 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

I DECESSI – Purtroppo, si registrano 14 nuovi decessi: 1 in provincia di Reggio Emilia (un uomo di 83 anni); 3 nel modenese (tre donne di 89, 79 e 76 anni); 8 in provincia di Bologna (tre donne di 91, 75 e 64 anni e 4 uomini, rispettivamente di 93, 92, 81 e 73 anni nonché un uomo di 94 anni deceduto a Imola); 1 in provincia di Ferrara (una donna di 92 anni), 1 nel ravennate (una donna di 93 anni). Nessun decesso nelle province di Piacenza, Parma, Forlì-Cesena e Rimini.

In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 13.081.

I CASI PER PROVINCIA – Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi:

  • 23.328 a Piacenza (+16 rispetto a ieri, di cui 11 sintomatici),
  • 27.443 a Parma (+100, di cui 66 sintomatici),
  • 46.167 a Reggio Emilia (+81, di cui 48 sintomatici),
  • 64.506 a Modena (+85, di cui 53 sintomatici),
  • 80.973 a Bologna (+117, di cui 88 sintomatici),
  • 12.476 casi a Imola (+6, di cui 1 sintomatico),
  • 22.923 a Ferrara (+14 nessun sintomatico),
  • 29.968 a Ravenna (+31, di cui 9 sintomatici),
  • 16.603 a Forlì (+22, di cui 14 sintomatici),
  • 19.124 a Cesena (+23, di cui 21 sintomatici)
  • 35.619 a Rimini (+35, di cui 14 sintomatici)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ,Gardella davide

    Ravenna riconosciuta da molti come la città delle biciclette, inoltre, il governo Conte istituì il bonus bici, insomma indicando agli italiani specie in questo momento di pandemia, di girare meno in macchina e più in bicicletta. Io mi muovo quasi tutti i giorni per vari motivi in bicicletta per andare a Ravenna, ieri per andarmi a vaccinare al Pala de Andrè, tra l’altro con il discusso vaccino di Astrazeneca, che io comunque ho fatto.
    La cosa che mi ha lasciato stupito che al palazzetto non esiste una rastrelliera per le biciclette, per cui la devi abbandonare sulle reti di recinzioni o in altri posti.
    Ecco Ravenna la città delle biciclette.

  2. Scritto da Danilo

    Da giorni pochi contagi, merito della immunita’ del gregge? Grazie ai tanti vaccinati?