Quantcast

Passaggio di testimone alla Franco Ferruzzi di Russi: l’azienda sarà guidata dai nipoti

Più informazioni su

Si è tenuta lunedì 17 maggio presso la sede di via Garibaldi a Russi, la cerimonia di passaggio consegne fra il fondatore dell’omonima azienda Franco Ferruzzi e il nuovo gruppo societario guidato dai nipoti. Presenti oltre a tutti i dipendenti anche i fornitori e la sindaca di Russi Valentina Palli, che ha portato il saluto della città a una delle aziende più storiche del territorio, e al suo fondatore, molto noto in città anche per le molteplici attività benefiche e sociali sostenute nel corso degli anni, che lascia il testimone alle “forze fresche”.

Un cambio al vertice, come sottolinea lo stesso Ferruzzi, per dare continuità all’azienda da lui stesso creata nel 1973 e nuovo slancio con giovani imprenditori al vertice.

LA STORIA AZIENDALE

L’attività della Franco Ferruzzi srl ha le sue radici negli anni ’30 quando la  mamma del titolare, Adele Bellettini, aveva iniziato ad acquistare pollame e uova nelle campagne ravennati, che andava vendere nei mercati di Ravenna e e provincia, utilizzando un “biroccio” trainato da un cavallo. Franco Ferruzzi (orfano del padre Augusto dall’età di tre anni), ha iniziato ad accompagnare la mamma nel ’47, all’età di dieci anni, dopo aver frequentato le scuole elementari e aver imparato i primi rudimenti scolastici, vale a dire “a leggere, scrivere e far di conto”.

Alla mamma si affianca poi la zia Verdiana, che assume la guida dell’azienda dopo la morte prematura di Adele Bellettini, avvenuta nel ’64. Nel ’73 l’azienda viene registrata alla Camera di commercio come azienda di commercializzazione uova secondo le nuove normative nazionali.

Nel 2007 inizia la diversificazione commerciale della Franco Ferruzzi, con la distribuzione non soltanto di uova ma di altri prodotti alimentari quali farina, pasta fresca, olio extravergine, polpa e passata di pomodoro, prodotti alimentari di base per la pasticceria, preparati alimentari, ovoprodotti pastorizzati e pesce congelato, forniti da aziende selezionate del territorio.

La razionalizzazione dell’attività permette all’azienda di allargare l’area commerciale, incrementare i posti di lavoro (i dipendenti salgono da 2 a 7), ampliare il magazzino e rinnovare il parco mezzi.

franco ferruzzi

Ora il nuovo assetto societario permetterà a Franco Ferruzzi di godersi il meritato riposo, ma chiedendogli come vuol trascorrere la pensione, con il sorriso e il sarcasmo di sempre risponde che si prenderà maggiormente cura di sé, ma resterà sempre presente, al fianco di quei dipendenti che nel corso degli anni sono stati i protagonisti della fortunata ascesa dell’azienda stessa. Come non ci fosse mai stato un passaggio di consegne.

Più informazioni su