Quantcast

Un nuovo “ufficio mobile” per la polizia locale di Cervia

Più informazioni su

La Polizia locale di Cervia si è dotata di un nuovo mezzo. Si tratta di un furgone attrezzato come “ufficio mobile”, dotato di tutte le funzionalità e gli equipaggiamenti necessari ad assicurare massima efficienza, comfort e sicurezza per gli agenti nell’esercizio delle loro funzioni.

L’acquisto dell’automezzo è stato in gran parte finanziato dalla Regione Emilia-Romagna con i contributi destinati ai progetti vincitori del bando per la qualificazione dei Corpi di Polizia Locale. Il veicolo è stato progettato e realizzato da Focaccia Group di Cervia azienda leader nel comparto degli allestimenti per veicoli speciali, dedicati a persone con disabilità, auto delle Forze dell’Ordine e mezzi personalizzati.

L’ufficio mobile è un punto di contatto immediato con i cittadini per ricevere segnalazioni, reclami o richieste, al fine di assicurare il servizio di polizia di prossimità nelle località per facilitare i residenti,  in particolare coloro che hanno difficoltà a recarsi presso la sede del Comando. Il mezzo questa estate a partire dal 1° luglio verrà posizionato in orario serale nelle località di Pinarella e Tagliata.

Il servizio sarà svolto da due operatori preposti a vigilare sul rispetto delle norme in materia di sicurezza urbana.

“Il tema della sicurezza è ai primi posti nel nostro programma – afferma il sindaco di Cervia Massimo Medri – e proprio per questo ci stiamo dotando anche tecnologicamente di mezzi all’avanguardia che possano essere di ausilio agli agenti del nostro corpo di Polizia Locale. Quest’ultimo in particolare è una vero e proprio “ufficio mobile” e sarà un costante “punto della legalità” visibile e presidiato in orario serale e notturno. Questo fa parte del piano della sicurezza che prevede l’istituzione di 2 nuovi posti di Polizia Locale e una forte collaborazione con la Polizia Locale di Ravenna per nuovi servizi operativi sul territorio. Inoltre al nostro personale della Polizia Locale abbiamo chiesto un particolare sforzo per presidiare tutto il territorio, al fine di garantire una forte presenza e migliore visibilità degli operatori delle pattuglie, con più controlli e interventi nelle zone di maggiore affluenza e di interesse della collettività”.

 

Più informazioni su