Quantcast

Ravenna. Allo Spazio espositivo Pallavicini 22 Art Gallery la mostra Incipit Vita Nova. Mirabile Visione per celebrare Dante nel 700° della morte

Più informazioni su

Una mostra, Incipit VITA NOVA. Mirabile visione, che è un viaggio, attraverso le arti figurative, nel mondo visionario e affascinante di Dante Alighieri e in particolare della Divina Commedia, poema inossidabile che mai finisce di stupirci nella sua assoluta attualità che puntualmente segue il corso della storia. L’esposizione, che si terrà, dal 10 al 24 luglio, a Ravenna, presso lo Spazio espositivo PALLAVICINI 22 Art Gallery, vedrà in mostra dodici artisti e complessivamente 30 opere.

Nelle intenzioni dei curatori, Marilena Spataro e Alberto Gross, la rassegna, oltre a celebrare il Sommo poeta nel 700esimo della sua morte nella città, Ravenna, che lo ha accolto esule da vivo e che ancora oggi ne custodisce gelosamente le spoglie, desidera, fornire, attraverso le opere di artisti di diversa formazione e dai diversi  linguaggi espressivi, ulteriori spunti di riflessione ed evocazioni visive dei temi danteschi.

Sarà così possibile ammirare le opere delle brave e originali pittrici bolognesi, Meme Baccolini, Nicoleta Badalan, Grazia Barberi e del pittore di lungo corso, anch’egli bolognese, Roberto Tomba, c’è poi l’artista marchigiana, Luciana Ceci, che si presenta con due intense incisioni e con una scultura; altrettanto intense, quanto delicate, le opere delle artiste romagnole, Nadia Barresi e Paola Fabbri, entrambe pittrici, e della raffinata ceramista, Eleonora Dalmonte. Dotate di grande forza espressiva i dipinti in mostra del lughese Giorgio Strocchi, quanto eccentriche nei loro spunti favolistici le sculture ceramizzate della scultrice imolese Elena Modelli, cui si aggiunge lo scultore romagnolo, Mario Zanoni, che espone Caronte, uno dei pezzi forti del suo “Divin Bestiario”, nota rassegna scultorea dedicata alle figure del fantastico e immaginario della Divina Commedia.

Ciliegina sulla torta di questa esposizione ravennate, la presenza del pittore fiorentino Andrea Simoncini, che omaggera’ il suo illustre concittadino e la sua opera con tre affascinanti dipinti che ne colgono lo spirito più profondo rappresentandolo magistralmente attraverso le più collaudate tecniche pittoriche della grande tradizione figurativa toscana.

La mostra gode del patrocinio del Comune di Ravenna. Apertura: tutti i giorni dalla 17,30 alle 20,30.

 

Più informazioni su