Quantcast

63enne ravennate in carcere con l’accusa di violenza sessuale sulle figlie

Più informazioni su

Un ravennate di 63 anni è finito in carcere con la gravissima accusa di aver fatto violenza sessuale sulla figlia della sua compagna, che all’epoca dei fatti era 13enne.

Lo riportano Il Resto del Carlino e il Corriere Romagna, edizione di Ravenna, nella cronaca odierna. La ragazza ha raccontato di numerose violenze subite durante gli anni di relazione tra la madre e l’uomo. Oltre ad approfittarsi di lei, le avrebbe anche proposto di fare filmini hard per soldi. È stata invece la ragazza ha riuscire a carpire con il telefonino almeno gli audio delle violenze, prove che sono state poi acquisite dai magistrati inquirenti, che le hanno definite “schiaccianti”.

Dopo lo sfogo della ragazzina, anche la sorellastra, lei invece figlia naturale dell’uomo, ha trovato il coraggio di denunciare un episodio nel quale il padre l’avrebbe palpeggiata mentre si trovavano sul divano.

La madre, saputo degli abusi, ha denunciato l’ex compagno.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Enrico

    Ergastolo…. Ergastolo .. Ergastolo ..

  2. Scritto da Wainer

    L ergastolo è poco!

  3. Scritto da MARIA

    Maledetto, che non ci sia perdono, se qualcuno si lamenta, che gli faccia compagnia.