Quantcast

Darsena. Ritrovate le parti staccate dell’opera “L’Incontro”. Giacomini (Polizia Locale): “Atto vandalico ripreso dalle telecamere”

Sono stati ritrovati, nella giornata di ieri 5 agosto, nell’area parcheggio del supermercato Famila in via Argirocastro, la borsa con la fascia tricolore e la tazzina di caffè facenti parte dell’opera in mosaico L’Incontro, dedicata all’ex sindaco di Ravenna Fabrizio Matteucci, posizionata su una panchina in testa alla Darsena di città. L’opera era stata vandalizzata poche sere fa.

Cosa sia accaduto è ora chiaro. Le telecamere di videosorveglianza, posizionate in zona, hanno ripreso tutto, ogni singolo secondo: “C’è un’indagine in corso, volta a risalire agli autori dell’atto vandalico – spiega il comandante della Polizia Locale di Ravenna, Andrea Giacomini -. Tre giovani individui, intorno all’una di notte, si sono avvicinati alla panchina, e, dopo averla osservata incuriositi, hanno colpito la borsa e la tazzina. Entrambe si sono staccate senza troppa difficoltà”.

Sembra quindi che non si sia trattato di un’azione premeditata. Dalle immagini sembra emergere che i tre inizialmente si fossero avvicinati per puro caso. “L’opera L’incontro, per la tipologia e posizione,  è affidata al pubblico al rispetto , alla pubblica cura” sottolinea Giacomini ” Rispetto che in questo caso purtroppo è completamente mancato”.

“Gli impianti di video sorveglianza posizionati in Darsena, ci hanno permesso di avere una visione chiara di quanto accaduto e dei volti dei tra soggetti. L’area è controllata, è sotto un incrocio di occhi elettronici di ultima generazione e quindi grazie all’alta qualità del video dovremmo riuscire a risalire agli autori del gesto.”

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Marco74

    Perché non pubblichiamo il video!!!
    A questo punto copriamo il tutto con del plexiglass.

  2. Scritto da Luca

    Tutto sommato, meglio così. Certo, non fosse, accaduto nulla meglio ancora.

    Giusto che paghino gli autori dell’increscioso gesto.

    Grazie per l’aggiornamento.

  3. Scritto da zan

    Se anche non si è trattato di azione premeditata, quando saranno trovati sarebbe giusto insegnar loro le buone maniere, senza premeditazione ovviamente.

  4. Scritto da batti

    per fortuna è stato un ignorante con la testa vuota,dico per fortuna perche fosse stato un fatto deliberato, contro una persona che non c è piu, sarebbe la sfortuna dell umanità

  5. Scritto da Giànni

    … I vandali purtroppo sono sempre esistiti… Sconcertante è la totale mancanza di lungimiranza della vostra amministrazione…. Ma come si può pensare di posizionare un’opera d’arte di questo tipo senza proteggerla con un semplice parapetto in vetro?… Pure il Moro di Venezia lì a due passi è stato recintato!

  6. Scritto da armando

    Vogliamo sAPERE E VEDERE CHI SONO .-