Quantcast

È morto Gabriele Gazzani, operatore del 118 e storico volontario della Pubblica Assistenza di Ravenna. Colpito dal Covid anche se vaccinato

Più informazioni su

“Abbiamo trascorso tanti anni insieme. Abbiamo vissuto momenti belli insieme. Abbiamo affrontato momenti difficili insieme. Sempre accompagnati dal tuo sorriso e dalla tua voce. Per questo rimarrai sempre nei nostri cuori” con queste parole, affidate ad un post su Facebook, la Pubblica Assistenza di Ravenna ha salutato Gabriele Gazzani, uno dei volti storici dell’associazione, poi passato al 118  di Romagna Soccorso.

“Uniti nel dolore e in un ricordo che non svanirà mai” tutta la Pubblica Assistenza Città di Ravenna si è voluta unire al dolore dei familiari di Gabriele. Tanti i messaggi di cordoglio che amici e colleghi hanno voluto scrivere sulla pagina facebbok di Gazzani, conosciuto a Ravenna anche per la sua passione per il canto, che lo aveva portato ad esibirsi in tatti locali della Romagna, e non solo.

Gazzani, risultato positivo al Covid seppur vaccinato, era ricoverato nel reparto di Pneumologia del “Santa Maria delle Croci” da alcune settimane, assieme al fratello. Le sue condizioni sembravano stazionarie ma ieri, 16 settembre, la situazione è precipitata improvvisamente.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Alex

    E quindi cosa dobbiamo pensare dei vaccini ?????? Sono graditi i commenti.

  2. Scritto da Direttore

    Signor Alex dobbiamo pensare che i vaccini proteggono le persone dalle forme più gravi della malattia fino al 95-96% dei casi come dimostrano tutti gli studi internazionali. Infatti da quando è decollata la campagna vaccinale i morti in Italia sono passati da circa 700-800 al giorno a 50-60 al giorno. E in terapia intensiva ci finiscono quasi solo i non vaccinati. Purtroppo ci sono anche rari casi in cui anche chi è stato vaccinato viene colpito in forma grave dal virus. Come nel caso in questione. LA REDAZIONE

  3. Scritto da Roberto B.

    Visto che è gradito, commento: piano ad usare il termine pensare; son parole grosse e bisogna essere attrezzati.

  4. Scritto da Rusty

    Il commento è che quando i no vax la smetteranno di sciacallare sui morti sarà sempre troppo tardi. Per quanto riguarda l’aspetto medico, la redazione è stata puntuale e corretta.

  5. Scritto da alan

    intanto dispiace per la scomparsa di una persona, vaccinata o no , trattasi sempre di una scomparsa dolorosa, condoglianze alla famiglia, in un epoca dove il culto ed il rispetto della morte dei cari e’ completamente scomparso. Non penso sia questa la discussione dove esporre domande e risposte.

  6. Scritto da batti

    alex dovremmo pensare che un silenzio non è mai stato così intelligente

  7. Scritto da Aldo

    Condoglianze

  8. Scritto da orpe

    Caro…direttore quello che fa schifo è politicizzare anche la pandemia !!!!