Quantcast

A ottobre riparte il censimento: quest’anno i comuni interessati sono Faenza, Casola Valsenio e Solarolo

Il Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni viene effettuato con rilevatori incaricati dai Comuni e non coinvolge più tutte le famiglie nello stesso momento, ma solo un campione di esse.

Ogni anno sono chiamate a partecipare circa 2.000 famiglie di Faenza, mentre per i comuni di Brisighella, Casola Valsenio, Castel Bolognese, Riolo Terme e Solarolo il coinvolgimento avviene a rotazione. Nel 2021 è il turno di Casola Valsenio con circa 400 famiglie e Solarolo con circa 900  famiglie. Ogni famiglia coinvolta può essere chiamata a partecipare con modalità diversa di rilevazione campionaria:

la famiglia riceve una lettera che la invita a compilare il questionario online o a recarsi presso l’Ufficio comunale di rilevazione del Comune di residenza (fa parte del campione della rilevazione da lista)
la famiglia è informata, attraverso una lettera e una locandina affissa sul portone, che sarà sottoposta a un’intervista da parte di un rilevatore, oppure potrà recarsi presso l’Ufficio comunale di rilevazione del Comune di residenza (fa parte del campione della rilevazione areale)
la famiglia non riceve alcuna lettera (ancora non fa parte del campione, oppure è già stata intervistata in anni precedenti).

I rilevatori, muniti di tesserini di riconoscimento e tablet, si recheranno presso varie zone del territorio di Faenza, di Casola Valsenio e di Solarolo per rilevare gli edifici, le abitazioni e le famiglie che verranno intervistate dagli stessi. Di tale attività ne verrà data comunicazioni in loco tramite locandine.

Per qualunque informazione, la famiglia potrà contattare i seguenti numeri telefonici dell’Unione della Romagna Faentina: 0546 691292 (per Faenza), 0546 976513 (per Casola Valsenio), 0546 618454 / 618451 (per Solarolo).