Quantcast

Lotta all’abusivismo e vigilanza: Cna e Confartigianato a confronto con il nuovo comandante della polizia municipale di Cervia

Più informazioni su

Nei giorni scorsi CNA e Confartigianato hanno incontrato il nuovo Comandate della Polizia Municipale di Cervia Giorgio Benvenuti, entrato in servizio nella località lo scorso luglio. Le Associazioni di riferimento dell’artigianato e della piccola media impresa hanno presentato al nuovo Comandante una serie di temi che stanno a cuore agli imprenditori cervesi.

Priorità assoluta resta, per gli imprenditori, la necessità di riprendere la battaglia contro la piaga dell’abusivismo che danneggia l’economia sana, specialmente nei settori dell’acconciatura, dell’estetica, della manutenzione del verde e del trasporto persone, ma in generale di tutti i settori dell’artigianato. Soprattutto per quanto riguarda i periodi estivi, le Associazioni hanno richiesto la possibilità di un intervento tempestivo sulle chiamate delle imprese.

Altro tema di cui si è discusso nell’incontro è la vigilanza costante nelle zone artigianali e nel forese. Infine, una particolare attenzione a Milano Marittima sui tratti di viabilità sperimentale e sulla corsia preferenziale percorsa anche da mezzi non autorizzati

CNA e Confartigianato hanno altresì auspicato il proseguimento della collaborazione proficua e continua, poiché non è mai mancata in questo territorio, ponendo ancora maggiore attenzione alle riflessioni soprariportate.

“Come Associazioni abbiamo apprezzato l’approccio del nuovo Comandante Giorgio Benvenuti – ha dichiarato Francesco Magnani, Presidente CNA Cervia – che già nei prossimi giorni si interfaccerà con CNA e Confartigianato sulle questioni attinenti alle segnalazioni di abusivismo”.

“Un incontro positivo e costruttivo, durante il quale abbiamo portato la voce delle imprese – ha rimarcato Claudio Nanni, Presidente Confartigianato Cervia – la collaborazione tra le Associazioni e le istituzioni locali è un punto importante per il governo del nostro territorio nell’interesse di tutti”.

 

Più informazioni su