Quantcast

Pregiudicati fra i clienti e mancate norme covid: chiuso per 5 giorni un bar del ravennate

Più informazioni su

Il Questore di Ravenna Giusi Stellino ha disposto la sospensione della licenza di un bar su via Romea, con la conseguente chiusura temporanea del locale per cinque giorni. Il provvedimento, adottato su proposta della Compagnia Carabinieri di Ravenna e a seguito di un’articolata attività istruttoria ad opera della Divisione di Polizia Amministrativa della Questura, è stato eseguito nei confronti del titolare dell’esercizio nella giornata di mercoledì 12 gennaio.

I motivi della chiusura risiedono nella tutela dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica, venuta meno più volte, tanto da indurre il Questore ad applicare l’art. 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza. Infatti, nei diversi controlli effettuati dalla Polizia di Stato, Carabinieri e Polizia Locale di Ravenna, all’interno del bar è stata più volte accertata la presenza di avventori gravati da precedenti di polizia anche per reati inerenti le sostanze stupefacenti.

Inoltre, nell’ambito di specifici controlli, è stato accertato il mancato rispetto della normativa anti Covid-19 da parte di diversi avventori ai quali sono state applicate le previste sanzioni. Pertanto, valutata la grave situazione venutasi a creare, tale da mettere in pericolo l’Ordine Pubblico e la sicurezza dei cittadini, il Questore ha decretato la sospensione della licenza di somministrazione di alimenti e bevande del bar chiudendolo, appunto, per 5 giorni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da (San) Michele

    Ma perché gli spacciatori, anziché essere in galera, sono liberi di girare per bar?