Quantcast

Il Consiglio di zona di Pinarella e Tagliata: “Vogliamo attivare il controllo di vicinato. Basta degrado”

Il Consiglio di zona di Pinarella e Tagliata ha deciso di avviare le procedure la costituzione del Controllo di Vicinato. In base alle esperienze fruttuose e positive che si sono riscontrate nelle frazioni di Savio e Pisignano-Cannuzzo, anche Pinarella e Tagliata intendono procedere a questa modalità partecipativa a tutela e presidio della frazione.

“Un sentito ringraziamento è rivolto alla Guardia di Finanza di Cervia che, in una recente operazione condotta nella pineta di Tagliata, ha permesso un arresto per detenzione di sostanze stupefacenti e porto d’armi abusivo. Un ringraziamento va a tutte le Forze dell’Ordine e alla Polizia Locale per il presidio della nostra frazione – fortemente penalizzata dalla presenza di colonie fatiscenti e abbandonate nonché da una pineta buia. Un contesto che, nel corso degli anni, è sempre peggiorato e per il quale, nonostante le continue sollecitazioni, non è mai stato oggetto di soluzioni concrete e definitive” commentano dal Consiglio di Zona.

“Pinarella e Tagliata sono località molto richieste, soprattutto da clienti che desiderano un luogo tranquillo per persone anziane e famiglie. Una clientela che desideriamo tutelare garantendogli sicurezza e possibilità di girare tranquilli nella nostra bellissima pineta che ci separa dal mare – spiegano -. Per questi motivi, abbiamo comunicato la nostra volontà di mettere a disposizione alcuni volontari e seguire le procedure formali richieste per istituire il Controllo di Vicinato, contribuendo in questo modo a monitorare il territorio sostenendo, per quanto ci sarà possibile, il lavoro delle Forze dell’Ordine. Un occhio in più che, con la giusta preparazione, si impegnerà a presidiare il territorio nell’ottica del senso civico e promozione della legalità.

Claudia Zavalloni, presidente del Consiglio di Zona di Pinarella e Tagliata, dichiara: “Come Consiglio di Zona abbiamo sempre pensato che il Controllo di Vicinato fosse un’iniziativa da attivare e promuovere. A causa della pandemia, e l’impossibilità di effettuare riunioni in presenza, abbiamo dovuto rimandare durante questi due anni. Ora, però, è urgente attivare tutte le operazioni che possano mettere in sicurezza la località, lavorando in sinergia con gli organi di sicurezza che ringraziamo per la presenza e attenzione costante”.

“Cercheremo, intanto, di predisporre una prima squadra di volontari che siano disponibili a seguire il percorso per l’attivazione di questo strumento sperando di arrivare ad una copertura massima” prosegue.

2La zona delle colonie e della pineta ci penalizza tantissimo – sottolinea Zavalloni -. Sicuramente per queste zone specifiche richiediamo sempre un controllo maggiore, oltretutto la pineta è il nostro fiore all’occhiello sia dal punto di vista turistico sia per noi cittadini. Riteniamo si tratti di una zona da salvaguardare e mettere in sicurezza con illuminazione e una giusta videosorveglianza come deterrente per lo spaccio. In aumento anche gli atti di occupazione di abitazioni, che sono sempre più frequenti. Per tutte queste ragioni, oltre ad esortare chiunque a denunciare alle autorità preposte abusi, furti e ogni azione atta a delinquere, cercheremo di dotare Pinarella e Tagliata di uno strumento in più: il Controllo di Vicinato”.