Quantcast

Polveri sottili oltre i limiti, continuano le misure antismog nel Comune di Ravenna

Sulla base delle previsioni di Arpae, contenute nel bollettino Liberiamolaria – pubblicato il lunedì, il mercoledì e il venerdì all’indirizzo http://bit.ly/bollettinoaria – dal Comune di Ravenna comunicano che anche nelle giornate di giovedì 27 e venerdì 28 gennaio (oltre a oggi e ai giorni precedenti) restano in vigore le limitazioni ulteriori previste dal Piano aria integrato regionale (venerdì 28 gennaio sarà emesso il nuovo bollettino, che darà indicazioni per i giorni successivi).

Le ulteriori limitazioni sono:

  • dalle 8.30 alle 18.30 lo stop alla circolazione di tutti i veicoli diesel euro 4 (si aggiunge allo stop alla circolazione di tutti i veicoli diesel inferiori all’euro 4, di quelli a benzina fino all’euro 2 compreso, di quelli a metano-benzina e Gpl-benzina fino all’euro 1 compreso, dei ciclomotori e motocicli fino all’euro 1 compreso);
  • divieto di sosta con motore acceso per tutti i veicoli;
  • abbassamento del riscaldamento fino ad un massimo di 19°C (+ 2 di tolleranza) nelle case, negli uffici, nelle attività ricreative, di culto, commerciali e sportive e 17°C (+ 2 di tolleranza) nei luoghi che ospitano attività produttive e artigianali (sono esclusi ospedali ed edifici assimilabili, scuole ed edifici assimilabili);
  • divieto di combustione all’aperto (residui vegetali, falò, barbecue, fuochi d’artificio ecc.);
  • divieto di uso (in presenza di impianto alternativo) di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa con classe di prestazione energetica ed emissiva inferiore a 4 stelle;
  • divieto di spandimento di liquami zootecnici senza tecniche ecosostenibili;
  • potenziamento controlli sia sulla circolazione dei veicoli nei centri urbani che sugli impianti termici a biomassa che sulla combustione all’aperto e spandimento liquami.

 

 

 

 

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da sentinella

    ma qualcuno controlla il rispetto delle misure anti smog? il centro ad esempio e’ pieno di camioncini, motorini, auto vecchie che di sicuro non sono in regola

  2. Scritto da ST

    Non credo di aver mai visto alcun controllo. D’altronde le deroghe sono talmente tante che sarebbe difficile farli.
    Questo, ancora una volta, è un esempio di regola fata ‘perchè bisogna farla’, sapendo già di non poterla (o volerla) fare rispettare. Un po’ come i limiti assurdamente bassi, i divieti di sorpasso lunghi dieci chilometri di strada dritta…
    In questo modo continuiamo, giorno dopo giorno, ad abituare la gente a NON rispettare le regole, perchè se sono assurde o se le Istituzioni non ‘perdono tempo’ nei controlli, è ovvio che si dia per scontato che sono inutili.