Promosagri, le 7 Cab socie donano più di 18mila euro ai rifugiati ucraini

Ad oltre due mesi dallo scoppio delle ostilità russe contro l’Ucraina, sono 5 milioni i rifugiati ucraini che hanno attraversato i Paesi vicini in cerca di sicurezza. Di questi, oltre 100 mila sono arrivati in Italia. È per l’emergenza profughi di guerra che le sette CAB – Cooperative Agricole Braccianti socie di Promosagri hanno donato 18.500 euro alla Protezione Civile dell’Emilia-Romagna.

Ieri mattina, 3 maggio, al termine dell’assemblea annuale di Promosagri, i rappresentanti delle CAB hanno incontrato il referente per la provincia di Ravenna dell’Agenzia regionale sicurezza territoriale e protezione civile Marco Bacchini: “Ringrazio le Cooperative, Promosagri e Legacoop per questo importante contributo alla gestione dell’emergenza in Ucraina. È per noi importante constatare ancora una volta di poter contare sulla generosità di un intero sistema territoriale che ci mette in condizione di rispondere in modo concreto e affidabile a situazioni di emergenza”.

“Lo spirito di solidarietà, che da sempre guida le Cooperative Agricole Braccianti, non poteva mancare in questa terribile fase. Per questo ringrazio le nostre CAB e i loro rappresentanti presenti oggi: Rudy Maiani di Agrisfera, Gabriele Tonnini di Cab Massari, Mauro Parisi di Cab Fusignano, Massimo Bezzi di Cab Bagnacavallo e Faenza, Massimo Pepoli di Cab Campiano, Andrea Caroti di Cab Comprensorio Cervese e Angelo Mariani di Cab Terra” dichiara Stefano Patrizi, presidente di Promosagri.