Faenza, violenta rissa tra baby gang e giostrai al luna park. Un ragazzo finisce in ospedale

Più informazioni su

Una violenta rissa tra una baby gang e i giostrai del luna park in piazza d’Armi a Faenza è scoppiata martedì 21 giugno; lite che ha richiesto l’intervento sul posto delle forze dell’ordine e dell’ambulanza. Il gruppo era formato sia da italiani che da giovani provenienti da varie parti dell’Africa e sembra sia lo stesso che aveva creato non pochi problemi ai luna park del territorio, anche se non si era mai focalizzato su Faenza. Era invece entrato in azione a Forlì e anche nell’imolese. La notizia è riportata sul Corriere di Romagna e su Il Resto del Carlino, in edicola oggi, 23 giugno. Stando a quanto raccontato da Emilio Berdondini, portavoce dei giostrai, tutto sarebbe iniziato con il tentativo, da parte di un minore, di saltare la fila per accedere a una giostra. Quando il proprietario gli ha fatto notare che doveva tornare indietro, l’adolescente ha iniziato a inveire e protestare. Sempre lo stesso ragazzo poi si sarebbe fatto raggiungere dal gruppo di amici per essere “sostenuto” nel corso della lite.

Così è esplosa una vera e propria rissa tra la baby gang e alcuni giostrai che intanto si erano avvicinati, terminata con una contusione al volto per uno dei giovani, e l’arrivo dell’ambulanza, intervenuta sul posto insieme a Carabinieri, Polizia di Stato e Polizia locale. Alcune persone presenti hanno riferito di avere visto anche bastoni e lanci di panche, ma saranno le indagini affidate alla Polizia a fare chiarezza su quanto accaduto.

La paura dei proprietari delle giostre è che il ripetersi di tali episodi possa allontanare famiglie e comitive dal luna park. Per questo motivo  è stato richiesto un presidio di sicurezza rafforzato su piazza d’Armi, attivo già da ieri sera con Polizia e Carabinieri.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da lorenzo

    prendere loro e i loro genitori e rispedirli immediatamente a casa loro

  2. Scritto da Angie

    Oramai è cosi ovunque io personalmente ho quasi paura uscire soprattutto la sera e comunque non vedo MAI macchine della Polizia, Carabinieri o Municipale in giro!
    Ma dove sono, tutti a fare le multe?