Ravenna, 4 luglio 2022: promessa mantenuta, finalmente è cominciato il trasloco nei nuovi uffici comunali di via Berlinguer

Più informazioni su

Federica Del Conte, Assessora ai Lavori Pubblici del Comune di Ravenna, da noi intervistata qualche settimana fa aveva promesso che finalmente dopo tanti annunci agli inizi di luglio la nuova palazzina degli uffici comunali di viale Berlinguer sarebbe stata aperta e fruibile da parte dei dipendenti comunali che qui avrebbero spostato i loro uffici. Come aveva dichiarato il Sindaco, prima della Del Conte, il Comune ha deciso di non tenere un’inaugurazione vera e propria della nuova sede, probabilmente per evitare passerelle e polemiche inutili, visto l’enorme ritardo con cui la palazzina è stata terminata. Ma tutto è bene ciò che finisce bene e almeno questo cantiere è chiuso. Una grana in meno per il Comune di Ravenna, eredità del passato.

“Per quanto riguarda l’edificio di pertinenza del Comune, che andrà ad ospitare tutti gli uffici nuovi dell’Urbanistica, dell’Edilizia, dell’Ambiente e del Suap (lo Sportello unico per le attività produttive, ndr), la struttura è stata consegnata. Noi stiamo montando in questi giorni gli arredi. E dai primi di luglio è previsto l’inizio del trasloco dei vari uffici e servizi. Un trasloco che va fatto in modo scaglionato e progressivo anche perché dobbiamo sempre garantire la continuità dei servizi ai cittadini e alle imprese. Tutto va fatto in modo tale da non interrompere il servizio e da non arrecare disagio agli utenti. aveva dichiarato Federica Del Conte nell’intervistaSe non è il primo luglio, sarà la prima settimana di luglio. Comunque, comincia il trasferimento degli uffici nella nuova struttura ed entro il mese di luglio il trasferimento di tutti gli uffici potrebbe già essere concluso”.

Promessa mantenuta. Ieri 4 luglio ecco i primi furgoni delle ditte di trasloco davanti alla palazzina e le prime operazioni, che saranno concluse entro il mese di luglio. Qui arriveranno i dipendenti che ora sono in Piazzale Farini, negli spazi che una volta liberati (e ristrutturati) sono destinati a diventare Studentato a servizio del Campus di Ravenna.

L’iter realizzativo dell’opera è stato piuttosto travagliato. Nello stesso cantiere sorgono due palazzine a servizio del Comune di Ravenna una e di Arpae l’altra. I lavori affidati alla ditta Passarelli di Napoli. Iniziati nel 2014 dovevano essere terminati al massimo nel 2018. Poi fra modifiche al progetto iniziale (su richiesta della stessa Arpae), pandemia e interdittiva antimafia, le cose sono andate molto per le lunghe. Fra l’altro l’interdittiva antimafia che aveva bloccato i lavori della ditta Passarelli è stata superata perché la Prefettura napoletana ha nominato un commissario che ha consentito alla ditta di operare per completare le opere già in via di realizzazione. Le due palazzine per gli uffici di via Berlinguer non sono solo slittate in avanti nel tempo ma hanno visto anche lievitare enormemente i costi di realizzazione. Per la parte di sua competenza il Comune di Ravenna aveva previsto di spendere 8 milioni di euro ma ne spenderà 12,7 (e qualcuno ha calcolato che siamo già oltre questa cifra). Arpae per la sua sede (che sarà pronta solo in autunno) vede lievitare i costi da 10,4 a 19,5 milioni.

uffici comunali nuovi
uffici comunali nuovi
nuovi uffici comunali via berlinguer

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da fabio

    ”e non c’è voluto molto per scegliere il progetto e per far iniziare i lavori, che sono durati dal 1995 al 1999 più un anno di collaudo ”. Di cosa scrivo? Del ponte sul Great Belt: 18 km di autostrada e ferrovia tra due isole.
    E noi per la casa di vetro tipo ” Nuvola ” di Fuksas 2014-2022 e oltre. Fantastico. Bravissimi. E non cito la sproporzione dei costi per amore di patria. Che poi siamo noi

  2. Scritto da Lorenzo

    Promessa mantenuta!! Mi fate morire. Sono curioso di sapere quanto ci costerà in riscaldamento e raffrescamento una simile schifezza, per voler essere buoni

  3. Scritto da marco74

    Promessa mantenuta?? COSA??? Bè se per promessa s’intende quanto detto una settimana prima sul trasloco allora parliamo del nulla se invece parliamo di 4 anni di ritardi, e di tutti i mancati termini dei lavori precedenti dichiarati e del costo altamente superato da quello preventivato non c’è nulla da festeggiare!!

  4. Scritto da ST

    Ma chi soffre di vertigini, potrà chiedere che gli impiegati comunali scendano al piano terra??? 🙂

  5. Scritto da Paolo

    Costi raddoppiati, tempi biblici, e il risultato è questo obbrobrio di palazzina. C’è proprio da esultare.

  6. Scritto da Andrea

    “promessa mantenuta”??! Il bello è che dopo fanno i fenomeni!!!