Scontro auto moto a Pinarella: gravissimo un motociclista, ferite anche per l’automobilista foto

Più informazioni su

Gravissimo incidente stradale questa mattina attorno alle 8.30 a Pinarella di Cervia, in via Caduti della Libertà, all’altezza civico 220. Un motociclista in sella alla sua BMW, ha impattato sullo sportello lato conducente di una Peugeot 308, per poi venire sbalzato via dal violento urto e finendo così a terra.

Nel terribile colpo il motociclista, un giovane appena diciottenne, ha riportato serie conseguenze ed è stato soccorso dal personale del 118, intervenuto con due ambulanze e l’elimedica da Ravenna, che ha condotto l’uomo all’ospedale Bufalini di Cesena in codice di massima gravità.

Ferito anche il conducente dell’auto, un 73enne, che è stato a sua volta trasportato al Bufalini, in ambulanza, in codice 2 di media gravità. Entrambi i feriti sono di Cervia.

Intervenuti anche i Vigili del Fuoco. I rilievi di rito sono stati svolti dalla Polizia Locale di Cervia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ELIO GUIDI

    Sono anni che sollecito (purtroppo senza successo) la mancanza di una segnaletica adeguata nel tratto di strada. Vivendo in Via Caduti noto giornalmente a tutte le ore che motori di grossa cilindrata ma anche scooter non rispettano la velocità consentita
    nei centri abitati. E’ come vivere nel Far West dove ognuno si fa le proprie regole, libertà di truccare i motori, velocità elevata, rumore, arroganza, ignoranza. Tanto nessuno dice nulla nella più totale indifferenza. Chi deve far rispettare le regole è
    latitante, controlli scarsi, segnaletica azzerata. L’incidente in questione è solo la punta di un iceberg, e credo che giornalmente si sfiori la tragedia, ma anche questa purtroppo finirà presto nel frullatore del dimenticatoio.