Jova Beach Party. A Marina di Ravenna, spiaggia compresa, divieto di consumo all’aperto di bevande alcoliche e in bottiglie di vetro, dall’8 al 10 luglio

In occasione del Jova Beach Party, in programma l’8 e il 9 luglio a Marina di Ravenna, è stata emanata un’ordinanza che regolamenta le attività di somministrazione e consumo di alimenti e bevande, in vigore dalle 12 dell’8 luglio alle 4 del 10 luglio in tutta la località, compreso l’arenile demaniale.

Nel dettaglio sono previsti:

  • il divieto di vendere le bevande e gli alimenti attraverso l’utilizzo di bottiglie e bicchieri di vetro, lattine ed altri contenitori atti ad offendere. Sono esclusi da tale divieto il servizio di somministrazione ed il consumo al tavolo negli spazi specifici.
  • l’assoluto divieto di consumo all’aperto (ad esclusione degli spazi dei pubblici esercizi) di bevande alcoliche e superalcoliche e di bevande e di alimenti contenuti in bottiglie di vetro, lattine ed altri contenitori atti ad offendere. È vietato altresì l’abbandono di bottiglie di vetro, lattine, vassoi, contenitori vari, di plastica, carta, vetro, cartone e simili.
  • in viale Lungomare, viale delle Nazioni, viale Ciro Menotti fino alla rotonda dei Lagunari, viale IV Novembre fino all’intersezione con via Trieste e stradelli retrodunali fino al bagno Ruvido è vietato il consumo di alimenti e bevande qualora lo stesso avvenga in situazione stanziale, allo scopo di evitare assembramenti o intralcio alla circolazione del pubblico.

Nella località di Marina di Ravenna i pubblici esercizi di somministrazione alimenti e bevande potranno comunque posizionare all’interno dell’area in concessione un ulteriore punto di somministrazione, intendendo lo stesso come attrezzatura leggera e facilmente amovibile, avendo cura che le persone in attesa non creino intralcio al deflusso del pubblico.