Ilona scomparsa da 7 giorni. L’appello dei familiari: “Non chiamate noi, ma i carabinieri. Solo così riusciremo a ritrovarla”

Ilona è sparita da una settimana. Ha sbattuto la porta di casa, dopo una discussione con la mamma e, da quel momento, non ha piu dato sue notizie. L’ultima volta che è stata vista ad Alfonsine è stato giovedì scorso, verso le 22. 16 anni, alta 1,70, occhi verdi e lunghi capelli castani. Dove è finita la Bogus? Se lo chiedono tutti. Tutti la cercano, in tutta Italia.

La mamma Ludmilla, che abita ad Alfonsine, vive attaccata al telefono, poiché sono tante le segnalazioni che riceve. Purtroppo però, tutte quelle segnalazioni finora non hanno portato a nulla. Alimentano speranze, creano confusione.

Ed è per questo che, su consiglio dei Carabinieri, il compagno della mamma di Ilona, il signor Paolo Cavallari lancia un appello a chiunque pensi di avere informazioni utili: “Se veramente ci volete aiutare, avvisate subito i carabinieri. È inutile telefonare a noi la sera per dirci di averla vista la mattina in un tal posto. Quelle ore possono essere decisive e così perdiamo tempo prezioso”.

Ilona la vedono dappertutto, ma nessuno la trova. “L’altro giorno, per verificare una segnalazione, sono andato a San Giovanni di Ostellato, per un possibile avvistamento, che poi ho scoperto essere avvenuto 4 ore prima. E mentre ero là, un’altra persona mi ha detto di aver incrociato Ilona a Fusignano. Così noi diventiamo matti”.

“Chiunque creda di riconoscere Ilona, deve chiamare immediatamente le forze dell’ordine, al 112, che in pochi minuti posso essere sul posto. Solo così riusciremo a trovarla” conclude Cavallari, che questa mattina assieme alla compagna è tornato dai Carabinieri, dove già giorni fa avevano fatto denuncia di scomparsa.

Ilona Bogus - 16enne scomparsa il 21 luglio 2022 - Alfonsine

La mamma di Ilona è sfinita, fisicamente e psicologicamente: “Mi basta che mia figlia mi chiami, per dirmi che è viva e che sta bene. Sto vivendo un incubo. Vivo nel panico da una settimana e prego che Ilona torni a casa – prosegue -. L’unica cosa che voglio è riabbracciare e baciare mia figlia”.

“La sera di giovedì 21 luglio è uscita di casa senza cellulare, senza soldi, senza documenti – conclude la mamma -. L’ipotesi che sia scappata per tornare in Moldavia, dove ha vissuto fino ad una non fa, è scartata poiché non aveva con sé i documenti e alla dogana verrebbe fermata. Quindi non è uscita dall’Italia. Chiunque creda di riconoscere mia figlia, contatti le forze dell’ordine. Grazie”.