Bassa Romagna. A luglio aumentati i controlli serali e grazie al “nucleo motociclisti” più sanzioni per uso di cellulare alla guida

Con la conclusione del periodo scolastico, la Polizia locale della Bassa Romagna ha potuto riorganizzare i propri servizi, aumentando quelli serali. Questa riorganizzazione, resa possibile anche grazie alla disponibilità del personale, è finalizzata ad avere più agenti negli orari più critici delle prime ore serali e notturne.

“Durante il periodo estivo si sono potuti incrementare il numero di servizi in orario serale (dalle 19 all’una), che sono passati dai 78 del mese di giugno ai 107 del mese di luglio appena concluso. Da metà giugno sono stati programmati per tutti i weekend estivi anche dei servizi notturni nella fascia dalle 23 alle 3, per prevenire l’incidentalità determinata dalla guida in stato di ebrezza e per monitorare le aree particolarmente sensibili, come parchi e luoghi di aggregazione giovanile” spiegano dall’Unione dei Comuni della Bassa Romagna.

“I servizi di prossimità effettuati sul territorio dell’Unione dalle pattuglie della Polizia locale sono stati rispettivamente 34 in giugno e 85 in luglio; i controlli nei parchi 27 in giugno e 41 in luglio. Alcuni di questi servizi, che proseguiranno anche in agosto, sono stati effettuati congiuntamente al personale della Polizia di Stato del Commissariato di Lugo” sottolineano.

Nel corso delle pattuglie notturne (dalle 23 alle 3) dal 18 giugno al 31 luglio sono stati effettuati 327 pre-test per la verifica del tasso alcolemico e 38 le sanzioni elevate, di cui 10 per guida in stato di ebbrezza, 13 per mancata revisione del veicolo, 4 per mancanza dei documenti al seguito, 2 per mancato utilizzo della cintura di sicurezza, 1 patente scaduta, più altre di varia natura.

Per quanto riguarda il mancato utilizzo della cintura di sicurezza e l’uso del cellulare alla guida, si sta rilevando estremamente efficace la recente istituzione del nucleo motociclisti, avviato in giugno e che sarà operativo per tutto il periodo estivo. Tale nucleo specializzato opera su tutto il territorio dell’Unione, equamente distribuito nei diversi comuni, con la finalità specifica di controlli sull’uso indiscriminato del cellulare alla guida, abitudine che mette a repentaglio la sicurezza della circolazione. Al 31 luglio il bilancio di questo specifico servizio ha consentito di elevare 57 sanzioni, di cui 29 per il mancato utilizzo della cintura di sicurezza e 7 per l’utilizzo del cellulare; 8 sono le mancate revisioni, 1 mancata assicurazione, 1 per mancato uso del casco più altre di varia natura.

A queste attività si affiancano tutti gli altri servizi ordinari; la comandante Paola Neri conclude ricordando che queste “sono solo alcune delle attività di specifica competenza della Polizia locale. Il servizio è articolato su tre turni, dalle 7 di mattina all’1 di notte tutti i giorni dell’anno. Per riuscire a diversificare e garantire il maggior numero di servizi stiamo facendo enormi sforzi, le istanze e le problematiche sono numerose ed è necessario il contributo di tutti. Accanto all’attività ordinaria cerchiamo di curare, con i progetti che realizziamo grazie ai contributi della Regione Emilia-Romagna, azioni di sensibilizzazione e coinvolgimento dei giovani, per accrescere in loro il senso di comunità e il senso civico, come con il progetto in corso di realizzazione dal titolo «La PL al fianco dei giovani: cresciamo insieme»”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.