È morto Piero Angela. L’annuncio del figlio Alberto: “Buon viaggio papà”

Ci ha lasciati Piero Angela, all’età di 93 anni. La notizia arriva direttamente da un tweet pubblicato dal figlio Alberto, celebre giornalista e divulgatore scientifico. “Buon viaggio papà”, è il suo messaggio accompagnato da una foto. Con le sue maniere garbate e le sue spiegazioni scientifiche chiare, Piero Angela è stato uno dei volti più amati della Rai. Numerosi i servizi su Ravenna, andati in onda su Rai Uno nella sua trasmissione “Superquark”, diventata storica. Puntate girate a Ravenna e condotte dal figlio Alberto.

Nei giorni scorsi Piero Angela ha voluto lasciare al sito Internet del suo programma SuperQuark l’ultimo messaggio di saluto ai telespettatori.

“Cari amici, mi spiace non essere più con voi dopo 70 anni assieme. Ma anche la natura ha i suoi ritmi. – questo l’addio commovente di Piero Angela – Sono stati anni per me molto stimolanti che mi hanno portato a conoscere il mondo e la natura umana. Soprattutto ho avuto la fortuna di conoscere gente che mi ha aiutato a realizzare quello che ogni uomo vorrebbe scoprire. Grazie alla scienza e a un metodo che permette di affrontare i problemi in modo razionale ma al tempo stesso umano. Malgrado una lunga malattia sono riuscito a portare a termine tutte le mie trasmissioni e i miei progetti (persino una piccola soddisfazione: un disco di jazz al pianoforte…). Ma anche, sedici puntate dedicate alla scuola sui problemi dell’ambiente e dell’energia. È stata un’avventura straordinaria, vissuta intensamente e resa possibile grazie alla collaborazione di un grande gruppo di autori, collaboratori, tecnici e scienziati. A mia volta, ho cercato di raccontare quello che ho imparato. Carissimi tutti, penso di aver fatto la mia parte. Cercate di fare anche voi la vostra per questo nostro difficile Paese. Un grande abbraccio”.

Su Facebook anche il Sindaco di Ravenna Michele de Pascale ha voluto dedicare un pensiero a Piero Angelo: “L’Italia piange l’uomo che più di chiunque altro, nel dopoguerra, ha contribuito alla diffusione dell’amore per la conoscenza e in particolare per la scienza. Simbolo anche di quanto importante sia il ruolo sociale e democratico di un giornalismo di qualità. Non dimenticherò mai le serate da bambino sul divano di casa con gli occhi e le orecchie protese verso la TV per imparare e per crescere. Grazie di cuore a Piero Angela per la sua vita a servizio del nostro paese.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ermes

    Riposa in Pace.

  2. Scritto da Nik

    Alla morte di Pasolini, Moravia disse: -Abbiamo perso prima di tutto un poeta, e poeti non ce ne sono tanti nel mondo, ne nascono tre o quattro soltanto in un secolo.- Divulgatori come il sig. Angela, se abbiamo fortuna, ma molta fortuna, in Italia ne nasce UNO ogni secolo.