Quantcast

Accademia: un premio nazionale all’eccellenza del mosaico ed esperienze internazionali in corso

Più informazioni su

Questa mattina in municipio, nel corso di una conferenza stampa, l’assessora alla formazione Elettra Stamboulis ha presentato gli allievi dell’Accademia di belle arti che si sono distinti in campo nazionale e internazionale nell’ambito di iniziative e premi.
"L’Accademia di Belle Arti di Ravenna – ha detto l’assessora – è l’unica in Italia in cui il Mosaico raggiunge esiti di grande qualità, come bene evidenzia la partecipazione dei giovani artisti di Ravenna per questa rassegna.
Questi riconoscimenti confermano la scelta qualitativa operata
dall’amministrazione di puntare all’alta formazione artistica del
mosaico in un’ottica di apertura al contemporaneo e di inserimento nel
quadro delle arti visive nel loro complesso. Desidero ringraziare tutti
gli insegnanti che hanno operato per raggiungere questo obiettivo e in
particolare la coordinatrice didattica, professoressa Maria Rita
Bentini, per l’impegno profuso in questa nuova sfida".

Questi i giovani protagonisti

SILVIA NADDEO ha vinto  il Premio Nazionale delle Arti 2010 con
un’opera musiva: il premio alla giovane artista verrà consegnato giovedì
8 luglio a Roma.

Il Premio Nazionale delle Arti è la grande vetrina per i giovani talenti
del futuro selezionati dalle Accademie di Belle Arti italiane svoltasi
quest’anno a Napoli con la partecipazione di ventisei Accademie e
duecentocinquanta giovani creativi, scelti tra gli artisti segnalati
dalle Scuole di provenienza. Una prestigiosa commissione presieduta da
Anna Mattirolo, direttore del MAXXI Arte di Roma,  ha assegnato i premi
per le varie discipline, e il primo premio per la Decorazione è andato a
Silvia Naddeo, dell’Accademia di Ravenna, con l’opera musiva Eat Meet,
2009, già presentata nell’ambito del Festival Ravenna Mosaico con la
mostra Doppio gioco, una grande carota fatta di coloratissimi smalti e
murrine.
Con Silvia Naddeo, giovane artista nata a Roma e allieva del Biennio
Specialistico di Mosaico, viene premiato il nuovo mosaico dell’Accademia
di Belle Arti di Ravenna e la sua eccellenza, la capacità di
sperimentare e innovare.

MATYLDA TRACEWSKA sarà "artista in residenza" all’Accademia Russa
di San Pietroburgo grazie al Premio speciale per il Mosaico assegnato
dalla rivista Solo Mosaico.

Matylda Tracewska è una giovane artista polacca che ha conseguito la
Specializzazione post-laurea in Mosaico all’Accademia di Belle Arti
Ravenna. E’ la vincitrice della seconda edizione del Premio Tesi,
promosso dall’Accademia per valorizzare i giovani artisti che sono
cresciuti nelle sue aule, un premio e una rassegna intitolata "Starting
Point!" organizzata nella primavera scorsa in collaborazione col Museo
Carlo Zauli di Faenza e con l’Ufficio "Giovani d’arte" del Comune di
Modena e la collaborazione dell’ufficio giovani artisti del Comune di
Ravenna.
La rivista internazionale Solo Mosaico le ha assegnato il premio
Speciale per il mosaico, che le consentirà ora di arricchire il suo
curriculum con soggiorno a San Pietroburgo della durata di sei mesi.

Summer camp per il Mosaico in Siria: la partecipazione degli
studenti
Marisa Monaco e Andrea Sala, studenti del Primo anno del Biennio
Specialistico, oltre alla Prof.ssa Notturni, parteciperanno in estate
all’Intercultural Summer Camp dedicato allo studio e al restauro dei
Mosaici per l’Archeologia: il "campo" avrà base  a Damasco dall’11
luglio al 5 agosto 2010 . Tre settimane dedicate allo studio del grande
patrimonio siriano del mosaico antico, per le quali si vedrà la
partecipazione di Università a Scuole per il restauro di Tripoli
(LIBANO), di Madaba (GIORDANIA oltre che della Direzione delle Antichità
e Musei della Siria. L’iniziativa è promossa dal Ministero degli Esteri
italiano in collaborazione con Ravennantica. Già nell’estate 2009
l’Accademia di Ravenna ha collaborato all’iniziativa del Ministero.

Il Mosaico a Portschach in Austria, con la Villiglas

Francesca Gazzotti e Federica Di Criscienzo, con la partecipazione di
Serena Cappelli,  studentesse del Biennio Specialistico in Mosaico
dell’Accademia di Belle Arti di Ravenna, saranno ospiti per la durata di
un mese, dal 26 Giugno al 25 Luglio a  a Portschach in Austria. Tutto
ciò grazie all’azienda austriaca Villiglas, produttrice di vetri con 
elevati requisiti qualitativi ed estetici e alla collaborazione iniziata
con l’Accademia.
Le giovani artiste nel corso del loro soggiorno
saranno "ambasciatrici " del mosaico: produrranno i loro splendidi
mosaici (con materiali  di provenienza ravennate ma anche forniti dalla 
ditta stessa) in un atelier  aperto tutti i giorni al pubblico che
potrà osservare  le artiste al lavoro, mentre le loro opere esposte 
potranno essere acquistate.
Villiglas è un’azienda austriaca leader nella produzione di materiali
vetrosi brevettati che ha visitato l’Accademia di Ravenna e ha proposto
questa importante collaborazione e che costituisce uno dei tasselli del
rapporto tra industria e attività artistica musiva.

Un grande mosaico  per un giardino all’interno di un nuovo
complesso residenziale a Ravenna

                                                                                                                              E’ in fase di realizzazione un grande mosaico, coordinato dal prof. Enzo
Tinarelli, per il quale  sono al lavoro gli studenti del Biennio
Specialistico dell’Accademia di Ravenna. E’un’opera di grande dimensioni
che verrà collocata all’interno del Residence "La compagnia di S.
Giorgio" tra quattro unità abitative: una sinergia tra pubblico e
privato.Il prof.Tinarelli, artista e mosaicista ravennate, docente di
Plastica e Mosaico all’Accademia di Carrara, svolge all’Accademia di
Ravenna il Workshop di  Mosaico Ambientale da quest’anno scolastico, e
questo mosaico sperimentale, frutto dell’esperienza didattica, ha
l’obiettivo di realizzare un progetto musivo in uno spazio pubblico
della città.
   

Più informazioni su