Quantcast

In uscita il numero 83 di Libro aperto, rivista culturale diretta da Antonio Patuelli

Più informazioni su

Sta uscendo il numero di fine anno (n. 83) della serie nazionale di Libro Aperto, la rivista esclusivamente culturale, di respiro nazionale ed europeo, diretta da Antonio Patuelli ed edita a Ravenna dalla omonima Fondazione senza scopo di lucro e frutto esclusivamente di volontariato.

Questo volume è aperto dalla rubrica “Europa in Cammino” con saggi di Enrico Vinci sull’Europa di oggi e di domani, di Beatrice Rangoni Machiavelli “Avremmo voluto una Europa migliore”; di Giorgio Amadei sul mondo islamico in Occidente; di Franco Cianci su quel “pasticciaccio di Frontex” e di Maurizio Maurizi per vincere  la disaffezione.

Nella sezione “Le garanzie” appaiono saggi di Antonio Zanfarino sull’etica della “insocievole socievolezza”; di Antonio Patuelli “Dalla denuncia della corruzione all’invettiva; di Giovanni Corradini sull’Enciclica ambientale e di Saverio di Jorio sul diritto all’ambiente.

Nella rubrica “Libertà economiche” vengono pubblicati articoli di Luca Pierazzi sulla sottocapitalizzazione delle piccole e  medie imprese e di Federico Lasagni Manghi sui cento anni di ricerca  atomica, da Fermi ad oggi.

Nella cospicua sezione “Il tempo e la storia” vengono pubblicati saggi di Roberto Campisi su Gerusalemme (come ulteriore approfondimento dell’inchiesta che Libro Aperto sta da tempo sviluppando sul mondo islamico); di Roberto Timo sul triennio liberale spagnolo 1920-23; di Paolo Bagnoli su Cosimo Ridolfi e Marco Tabarrini; di Sandro Rogari su Firenze, l’unificazione nazionale e il declino della Destra storica; di Paolo Bagnoli sulle riviste agli esordi di Firenze capitale; di Zeffiro Ciuffoletti su mondanità e salotti in Firenze capitale tra sociabilità, cultura  e politica; di Tito Lucrezio Rizzo su Clelia Pellicano Romano, pioniera dei diritti politici delle donne; di Fabio Grassi Orsini su Sonnino, “l’antigiolitti”; di Aldo A. Mola “Da Caporetto al Trattato di San Germano, avventure e disavventure del ‘confine orientale italiano’; di Corrado Sforza Fogliani sulla guerra 1915-18 e le politiche abitative; di Girolamo Cotroneo su Benedetto Croce e il ‘primato’ della politica; di Giorgio La Malfa sull’esperienza di Filippo Caracciolo; di Luigi Compagna sui liberali all’Assemblea Costituente; di Antonio Zanfarino su Pompeo Biondi; di Ernesto Paolozzi su Raffaello Franchini e di Valerio Zanone su Paolo Battistuzzi.
Nella sezione “Ricordando” appaiono articoli di Adalberto Scarlino e Pierandrea Vanni su Ubaldo Rogari, coscienza critica del regionalismo.

Infine nella rubrica “Uomini donne e libri” appaiono articoli di Giuseppe Morbidelli su Antonio Paolucci; di Pierluigi Barrotta su Raimond Aron; di Gianni Ravaglia, Giovanni Tagliaferri, Saverio di Jorio, Guido Di Massimo, Giovanni Lugaresi e Maria Adelaide Ceraolo.

Libro Aperto è diffuso esclusivamente in abbonamento: per informazioni tel. 0544.35549 – 0544.212649  anche fax; e-mail redazione@libroaperto.it; sito internet www.libroaperto.it 

Più informazioni su