Quantcast

Dall’Africa a Washington, passando per la Gran Bretagna. Arrivano Mokoomba, Noreda Graves e Tom Attah per Spiagge Soul

Dall’Africa a Washington, passando per la Gran Bretagna. Domenica 28 e lunedì 29 luglio arrivano a Spiagge Soul alcuni degli artisti più attesi di questa undicesima edizione. Vengono dallo Zimbabwe i Mokoomba, per il loro unico concerto italiano, una band pluri-premiata che unisce ritmi tribali africani e ricerca contemporanea, per un mix afro-fusion di suoni e culture (alle 21.30 Bacino Pescherecci di Marina di Ravenna). Per la sezione “Delta Soul” a Lido degli Scacchi invece si esibisce una delle voci soul più rinomate e apprezzate d’America, quella di Noreda Graves, cantante solista, fra i tanti, dell’Harlem Gospel Choir (alle 21.30, Holiday Village Florenz).

Lunedì 29 luglio invece sbarca in Romagna l’inglese Tom Attah, professore e insegnante che ha fatto della ricerca sul genere Blues una ragione di vita (al Bagno Oasi alle 21.30). Completano il programma di sabato Cucoma Combo, The Spell of Ducks eLovesick Duo, mentre lunedì c’è anche un seminario su ritmi e danze dei Tonga con i Mokoomba (aperto a tutti, alle 15.30, su prenotazione).


IL PROGRAMMA DI DOMENICA 28 LUGLIO 


Cucoma Combo (ITA)
Bagno Kuta – Punta Marina – ore 18.

The Spell of Ducks (ITA)
Bagnosteria Tarifa – Porto Corsini – ore 18.

Lovesick Duo (ITA)
Circolo Velico – Marina di Ravenna – ore 19.30.

Mokoomba (ZW)
Bacino Pescherecci – Marina di Ravenna – ore 21.30.

Delta Soul 
Noreda Graves (USA)
Holiday Village Florenz – Lido degli Scacchi – ore 21.30.


IL PROGRAMMA DI LUNEDÍ 29 LUGLIO 

Workshop di ritmi e danze tonga dello Zimbawe con i Mokoomba
Bagno Oasi – Marina di Ravenna – ore 15.30.

Tom Attah (UK)
Bagno Oasi – Marina di Ravenna – ore 21.30.

Il Festival, organizzato dall’Associazione “Blues Eye” in compartecipazione col Comune di Ravenna e il sostegno della Regione Emilia-Romagna, propone oltre 40 concerti a ingresso gratuito. Due le ispirazioni di fondo: il legame diretto con New Orleans, culla della black music mondiale, e le radici africane della musica nera, con la presenza di musicisti di fama internazionale e una tre giorni dall’1 al 3 agosto, “A song for Africa”, che prevede concerti e incontri culturali.

 
Mokoomba

Mokoomba
Vincitori del prestigioso premio “Afro Pop Award 2018”, i Mokoomba sono sei giovani musicisti nativi dello Zimbawe animati da un contagioso talento e senso del ritmo, unito a un’esuberante energia. Il nome ha origine dal profondo rispetto che il popolo Tonga (una delle varie etnie che vivono nell’area delle Cascate Vittoria) ha per il fiume Zambezi, portatore di vita e cultura nella forza dirompente di questo giovane e affascinante gruppo. Combinando strumenti tradizionali e moderni con una vasta gamma di ritmi, creano un sound che unisce i ritmi della tradizione Tonga alle diverse culture dell’Africa meridionale, dando vita a un mix Afro-Fusion elettrico con incursioni nel Reggae, nel Funk e nel Rap. Con all’attivo festival come il Roskilde e lo Sziget, questa pluri-premiata band continua a girare il mondo portando sound e colori del continente meraviglioso da cui provengono.


Noreda Graves

Noreda Graves
Noreda Graves, di Washington DC, è una delle voci soul più apprezzate d’America. È la soprano solista dell’Harlem Gospel Choir e del coro dell’Anthony Morgan Inspirational Choir of Harlem. Con queste formazioni ha cantato al cospetto di migliaia di persone in paesi come l’Italia, i Paesi Bassi, la Germania, la Svizzera, la Francia, il Belgio e l’Austria. Ad oggi ha svolto il suo percorso artistico e ha collaborato al fianco di grandi musicisti del Gospel e del Soul mondiale, come Bishop Donnie Graves, Richard Smallwood, Dr. Bobby Jones, Fred Hammond, Bishop T. D. Jakes, Becky White, Walter Johnson e tanti altri.


Tom Attah

Tom Attah
Tom Attah è un musicista praticante e Course Leader per BMus Popular Music Performance alla Leeds Arts University. Il suo dottorato è stato premiato dall’Università di Salford. I suoi interessi di ricerca includono gli effetti della tecnologia sulla musica popolare, in particolare la musica blues e la cultura blues. L’esperienza di Tom come insegnante di Blues include workshop, seminari, conferenze e recitals negli istituti di formazione nel Regno Unito e nell’Europa continentale. Prima di essere nominato alla LAU, Tom ha insegnato moduli universitari all’Università di Salford e al BIMM di Manchester. Come chitarrista e cantante, Tom si esibisce da solo, con un duo acustico e come membro di una band elettrica. L’opera acustica solista di Tom include le sue originali composizioni Blues e ha portato a esibizioni nei maggiori festival musicali in Europa.

Cucoma Combo

Cucoma Combo
La nuova creatura musicale di Marco Zanotti, direttore della Classica Orchestra Afrobeat si chiama Cucòma Combo e prende spunto dalla caffettiera in ebollizione, che in alcune zone della Romagna si dice Cucòma. L’America Latina e l’Africa rappresentano le diverse esperienze sonore e artistiche che il polistrumentista/compositore ha macinato nei suoi vent’anni di carriera. Una musica eccitante che parte dalle diversità per celebrare l’uguaglianza, la tolleranza e il desiderio.


The Spell of Ducks                                    

The Spell Of Ducks
Giovane folk band di Torino nata nel 2015. Nel 2017 sono stati nominati “Artisti del mese” da MTV Italia per Mtv New Generation e hanno raggiunto la semifinale del concorso Sziget & Home Sound Fest. Hanno inoltre partecipato all’edizione 2017 di Italia’s Got Talent nella fase delle Audition con l’approvazione di tutti e quattro i giudici. A novembre 2018, selezionati da Red Ronnie per la Finale del Fiat Music, hanno portato sul palco dell’Ariston di Sanremo il loro primo singolo in italiano, “GIADA”. Nel 2019 è uscito il loro nuovo EP “Soup”.

Lovesick Duo
Per gli appassionati del Rock’n’Roll delle radici, del Mississippi delta blues, country e bluegrass, ecco i Lovesick Duo. Dopo diversi tour in Italia e in Europa, Paolo e Francesca decidono di approfondire la vecchia musica della tradizione, da Chuck Berry fino ad Hank Williams passando per Buck Owens e Little Richards pescando nei “traditional” della musica di New Orleans.

Spiagge Soul è il Festival organizzato dall’Associazione culturale “Blues Eye” con la compartecipazione del Comune di Ravenna e il sostegno della Regione Emilia-Romagna.

Per info e aggiornamenti sul programma: www.spiaggesoul.it – Facebook: Spiagge Soul Festival.