Spettacoli tra teatro, musica e danza nei Mulini storici anche della provincia di Ravenna

Sei spettacoli in nove serate diverse, con la nuova edizione di Macinare Cultura 2019, tra teatro, musica e danza in altrettanti luoghi suggestivi e pieni di fascino, che coinvolgono il territorio dell’Emilia Romagna con le provincie di Bologna, Modena, Parma, Forlì e Cesena, Ravenna e Rimini. Un modo originale di vivere l’esperienza teatrale e i suoi linguaggi performativi sul territorio, in location singolari e non comunemente pensate per lo svolgersi di spettacoli, e invece capaci di innescare proprio per questo un cortocircuito emozionale negli spettatori.

Da martedì 30 luglio a domenica 27 ottobre avrà luogo in otto Mulini storici nei Comuni di Lesignano de’ Bagni (PR), Ravenna, Castel Bolognese (RA), Gaggio Montano (BO), Montese (MO), Castelfranco Emilia (MO), Premilcuore (FC) e Novafeltria (RN) Macinare Cultura 2019, seconda edizione di un progetto di valorizzazione dei mulini associati ad AIAMS (Associazione Italiana Amici dei Mulini Storici) e dei loro luoghi, in genere piccoli comuni posti – assieme ai mulini – in luoghi geograficamente straordinari. Orari diversi.

L’iniziativa è organizzata dalla Regione Emilia-Romagna, da IBC Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali, da AIAMS Associazione Italiana Amici dei Mulini Storici Emilia Romagna e da ATER Associazione Teatrale Emilia Romagna – Circuito Regionale Multidisciplinare, in collaborazione con gli otto Comuni coinvolti e BCC Credito Cooperativo ravennate forlivese & imolese, e EmilBanca Credito Cooperativo.

L’inaugurazione di Macinare Cultura 2019si terrà all’insegna della prosa martedì 30 luglio alle ore 21.30 presso il Mulino di Lesignano in località Stadirano frazione di Lesignano de’ Bagni in provincia di Parma con “Il corpo di Totò” scritto diretto e interpretato da Marco Manchisi. Totò e Antonio De Curtis. Un corpo, due anime, il comico e l’uomo che lo muove. Un uomo, un cantastorie ne racconta frammenti di vita e di teatro, mette in luce i contrasti tra i due caratteri, vive la frenesia dell’attore Totò, ma anche il desiderio di calma del Principe.

I due sulla scena si stuzzicano, si combattono, ma si alimentano e si contaminano fino a fondersi. L’andamento dei testi – di Totò, Karl Valentin, Federico Fellini, Pier Paolo Pasolini – è cronologico, dagli anni venti dove Totò sopravviveva con il varietà, fino alle sue ultime parole prima della scomparsa nel 1967. Per tutta la serata sarà aperto un bar ristorante.

Musica protagonista invece del secondo e terzo appuntamento, in programma sabato 3 agosto alle ore 20,30 al Mulino Scodellino di Castelbolognese e domenica 4 agosto alle ore 18.30 al Mulino della Rocca di Gaggio Montano in provincia di Bologna: in scena il recital lirico “Mulini in opera” con la soprano Concetta Peperee il tenore Alessandro Goldoniaccompagnati al pianoforte da Luca Saltini. In programma famose arie d’opera di Puccini, Donizetti, Bellini, Verdi ma anche brani di Léhar, Pachelbel, Satie, Gastaldon, Einaudi, De Curtis, Tosti, Di Capua, Yiruma. All’arrivo degli spettatori sarà offerto un buffet di benvenuto.

Mercoledì 7 agosto invece l’appuntamento è con la danza contemporanea. Al Mulino della Polvere di Novafeltria in provincia di Rimini alle ore 18 si potrà assistere a “Vasto” intervento performativo site specific con i danzatori Daniele Albanesee Sissj Bassani: un gioco coreografico sull’ampiezza del paesaggio e il dialogo tra corpi e natura, su musiche di Alva Noto e Luca Nasciuti. Durante la pausa della performance, buffet di inaugurazione del Mulino della Polvere per tutti gli spettatori presenti.

Ancora grande musicaprotagonista per i due successivi eventiin cartellone a Macinare Cultura 2019. La nota cantante e musicista inglese Sarah Jane Morrisaccompagnata dal chitarrista Tony Remysarà in concerto con “Sweet Little Mistery” rispettivamente domenica 25 agosto alle ore 21.30 al Molino Benini di Ravenna e martedì 27 agosto alle ore 22.30 al Mulino Mamino di Montese in provincia di Modena. Sarah Jane Morris si muove tra il rock, il blues ed il jazz con un’estensione di quattro ottave da pelle d’oca.

Famosa per la sua unione con i Communards a metà degli anni ’80, famosa per un’interpretazione censurata del classico ‘Me and Mrs. Jones’, Sarah Jane Morris ha sempre attirato l’attenzione tanto per il suo impegno politico quanto per la sua voce dalle radici soul e forte come un’onda sismica. Dopo molti album da solista, il raggiungimento della fama europea in ambito pop, e un variegato ventaglio di collaborazioni musicali nei dischi, nei film e sul palcoscenico, Sarah Jane Morris continua a spingere la sua carriera non convenzionale verso vette sempre più alte.

Da segnalare le attività collateralidelle due serate. Domenica 25 alle ore 19.00 visita guidata del Molino Benini di Ravenna, a cui alle ore 20.00 farà seguito la cena; al termine del concerto, più o meno intorno alle ore 22.45, un brindisi con i musicisti. Martedì 27 agosto alle ore 21.00 prima del concerto, visita guidata al Mulino Mamino di Montese e a seguire rinfresco di benvenuto.

L’edizione 2019 di Macinare Cultura prosegue con un originale spettacolo realizzato in collaborazione con il Festival della Fiabadi Modena. Venerdì 6 e sabato 7 settembre presso il Mulino di Recovato a Castelfranco Emiliain provincia di Modena andrà in scena “Il Sapere Perduto – un viaggio tra Caduta, Compimento e Metamorfosi”ovvero uno spettacolo itinerante per uno spettatore alla volta sui tratti delle opere dell’artista Gea Zoda. Lo spettacolo, prodotto dall’Associazione Festival della Fiaba, è ideato e diretto da Nicoletta Giberti che disegna anche le luci, mentre il disegno dello spazio è di Gianluca Bolla; interpreti Delia Arena, Paola Ducci, Gea Zoda, Veruska Cocco, Davide Giannatempo, Monia Catellani, Daniela Ascari, Sara Regina ed Elisa Ballotti.

Un viaggio a suon di gong tra mani lievi che ci raccontano di ciò che è in fondo ai nostri occhi. Una passeggiata poetica, onirica, evocativa, lenta e personalissima. Tre le repliche per ogni serata, alle ore 21.00, 21.50 e 22.30; posti limitati, prenotazione obbligatoria al numero 349 3615247. Alle ore 20.30 sia di venerdì che di sabato, si terrà una visita guidata del Mulino.

Si continua il 15 settembre con il Mulino Mengozziche partecipa agli eventi del Comune di Premilcuore (FC) sul cui sito si potranno trovare titoli, date e orari. La rassegna si conclude al Mulino Beninidi Ravenna il 27 ottobre alle ore 16:00 con letture di Alfonso Cuccurulloda “Il mulino del Po” di Riccardo Bacchelli.

Per informazioni: ATER – Associazione Teatrale Emilia Romagna; www.ater.emr.it; telefono: 059/340221; email circuito@ater.emr.it.