La spiaggia ama il libro. A Milano Marittima Daniele Pungetti presenta il libro Sturiaza

A Cervia-Milano Marittima, nell’ambito della manifestazione estiva “La spiaggia ama il libro” arriva Daniele Pungetti che presenta il libro Sturiaza giovedì 8 agosto alle ore 18 presso il Bagno Carla n.266 in Via Zara a Milano Marittima. Tutti gli incontri con l’autore sono a ingresso gratuito. In caso di maltempo gli eventi si terranno presso Confcommercio Ascom Cervia in Via G. Di Vittorio n. 26.

Daniele Pungetti, laureato in Medicina e Chirurgia all’Alma Mater, ha esercitato nella sua città la professione di ostetrico-ginecologo ospedaliero e chirurgo endoscopista per oltre quarant’anni, prima presso la Maternità e poi presso l’Ospedale Maggiore di Bologna presenterà il suo libro Sturiaza (Storiaccia) ed “Il Ponte Vecchio”, una storia di non amore tra un uomo e una donna capace però di produrre un frutto che influenzerà profondamente le loro vite.

Conducono l’incontro Laila Tentoni e Lucia Corrain.

Il libro: nella Bologna degli ultimi anni del ventennio e dei primi anni di guerra si svolge una piccola vicenda privata tra due persone che, pur abitando nello stesso quartiere, non si conoscono e non hanno apparentemente nulla in comune. In realtà tra il ferroviere Giòlli e la barista Rosina le affinità sono assai più di quelle che inizialmente appaiono: due solitudini si incontrano, due infelicità si sfiorano, due malinconie esistenziali si confrontano e si riconoscono senza quasi accorgersene. Mentre su Bologna e sul mondo calano rapidamente le ombre della barbarie nazi-fascista, presi entrambi come sono dai loro drammi privati, inconsapevolmente si avvicinano fino a giungere a una profonda, ancorché fugace, intimità. Il risultato di questo incontro arriva fino ai giorni nostri. Una storia di non amore tra un uomo e una donna capace però di produrre un frutto che influenzerà profondamente le loro vite.

L’autore: Daniele Pungetti (Bologna, 1950), laureato in Medicina e Chirurgia all’Alma Mater, ha esercitato nella sua città la professione di ostetrico-ginecologo ospedaliero e chirurgo endoscopista per oltre quarant’anni, prima presso la Maternità e poi presso l’Ospedale Maggiore di Bologna, e infine, per un decennio, come primario del reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Bufalini di Cesena. È stato autore di numerose pubblicazioni scientifiche e relatore e organizzatore di importanti convegni. Costretto dall’anagrafe, ma non solo, a porre fine alla sua esperienza ospedaliera, si è dedicato alle sue passioni giovanili: teatro, letteratura e volontariato (presso il St. Orsola Catholic Hospital, a Matiri, Tharaka, in Kenya). Nel 2017 con l’editore Il Ponte Vecchio, ha pubblicato il primo romanzo, Un miracolino bolognese, che ha goduto del successo che a volte tocca ai neofiti. Questo, che doveva essere un racconto lungo, è il suo primo romanzo breve.