La Notte di San Lorenzo a Cervia, fra stelle cadenti e fuochi d’artificio

Da sempre il 10 agosto cervesi e turisti festeggiano la ricorrenza di S. Lorenzo. La festa affonda le radici nel passato delle feste popolari della città. Un antico manifesto, risalente al 1888, invitava alla già “tradizionale” festa di S. Lorenzo con tombola e fuochi d’artificio, alla estrazione delle doti, all’innalzamento dei globi aerostatici ed al ballo popolare allo Stabilimento.

La tradizione ci riporta ad un’epoca in cui il 10 agosto i contadini venivano al mare con tutta la famiglia con carri e biroccini, si sistemavano al riparo dal sole con tende piantate nella sabbia e trascorrevano nel luogo prescelto, tutta la giornata. Avevano con loro il cibo per la giornata e mangiavano all’aperto sulla spiaggia. Le donne erano coperte da ampi e lunghi camicioni, preferibilmente colorati, per evitare che una volta bagnati lasciassero trasparire le forme.

Ancora oggi, rifacendosi ad allora, si dice che a S. Lorenzo un bagno vale per sette: e si dice che il bagno in mare il 10 agosto abbia importanti poteri terapeutici. Oggi come allora, nel giorno di S. Lorenzo cervesi e turisti si riuniscono nella piazza Garibaldi di Cervia, un tempo piazza Maggiore, per partecipare alla tombola di beneficenza.

La giornata dedicata a San Lorenzo parte dunque con la tradizionale tombola in piazza Garibaldi (ore 19.00) preceduta dal concerto della Banda Cittadina (ore 17.00).

L’incanto della spiaggia di notte e dello spettacolo pirotecnico

Nella notte di San Lorenzo la spiaggia di Cervia si trasforma in un paradiso sul mare con cene a lume di candela, musica, stelle cadenti, e l’emozionante spettacolo pirotecnico sul mare. Tutti gli stabilimenti balneari sono aperti e pronti ad accogliere gli ospiti dalle 20 alle 3.

Alle 23 l’appuntamento sulla spiaggia è con gli occhi all’insù per assistere ad uno spettacolo pirotecnico di grande suggestione. Saranno circa 25 minuti di grandi emozioni con gli occhi al cielo per suggestioni di luci, colori, scie luminose, oro argento e scintille in uno spettacolo unico dove la sapiente esperienza dei maestri dell’arte pirotecnica guiderà come ogni anno con maestria una pioggia di luci composta in sorprendenti armonie.

In caso di maltempo lo spettacolo sarà rinviato a domenica 11 agosto sempre alle 23.