Faenza. Il “Guitar Hero” Tolo Marton in concerto al The Hale House Club

Sabato 5 ottobre, nell’ambito del 25° del MEI, al The Hale House Club di Faenza, in Corso Mazzini 39, alle ore 21.00 è in programma il concerto del chitarrista e compositore Tolo Marton.

Tolo Marton, nato a Treviso nel 1951, vanta di una carriera più che trentennale nell’ambito della musica di ispirazione anglo-americana.

E’ uno degli artefici della musica dal vivo nella scena italiana non commerciale. Sempre più spesso, quando viene presentato vengono usate espressioni del tipo:”la chitarra magica di TM”, “la magia delle sei corde”.

La sua vittoria al Jimi Hendrix Electric Guitar Festival,  concorso mondiale svoltosi a Seattle (U.S.A), nel ’98, è stata sicuramente clamorosa. La manifestazione era stata organizzata dalla Hendrix Family, assieme alla Fender Guitars, Aiwa e Guitar Player Magazine. L’aver ricevuto il primo premio direttamente dalle mani di Al Hendrix, padre di Jimi, ha posto su Tolo quell’attenzione che fino a prima gli riservavano solo i tanti appassionati che lo seguono da sempre.

“Dopo averlo sentito suonare, sono tornata a vederlo ogni volta che potevo”, così la giornalista Sharon Jones scrive di Tolo su Austin Arena Magazine (Texas, aprile 1995).

E’ stato definito “il più intelligente e dotato chitarrista rock che l’Italia abbia mai avuto”(Paolo Vites, Jam,dic 1999).  “ Non posso fare a meno di pensare che se c’è un chitarrista in Italia che meriti l’appellativo di Guitar Hero, questo chitarrista si chiama Tolo Marton” (Tom Branson, critico americano).

Viene considerato il chitarrista italiano che ha più classe, un musicista che non si ripete mai. E’ stato richiesto per suonare con Jack Bruce e Ginger Baker, due dei tre leggendari componenti dei Cream (il terzo era Eric Clapton).  In dicembre 2001 e gennaio 2002 Tolo ha collaborato con l’attore Marco Paolini e il violoncellista Mario Brunello nel progetto teatrale “Carta Bianca”.

Questo inedito trio ha riscosso un grandissimo consenso di pubblico e critica, fin dal debutto al Piccolo Teatro Regio a Torino.

Nel marzo 2002 ha iniziato una collaborazione con il batterista dei Deep Purple Ian Paice, con cui si è esibito con grande successo in un primo concerto il 15 marzo. In ottobre 2002 è escito per Azzurra Music il primo ufficiale doppio live CD intitolato “DAL VERO”.

Il 1 gennaio 2003 si è esibito in diretta su RAI International in una trasmissione dal titolo “SOS Argentina” a favore dei bambini. La sua particolarissima versione di “All along the watchtower” è stata scelta per essere inclusa in una compilation di artisti internazionali curata dalla BMG di brani di Bob Dylan, uscita nel 2003.
Nel 2005 è uscito un nuovo disco dal vivo intitolato Stra Live.

Lo stile di Marton si potrebbe definire Classic rock, quella musica che verso la fine degli anni 60 rivoluzionò la scena musicale, e che continua ad essere apprezzata e suonata anche dalle nuove generazioni di musicisti. Ma il repertorio si basa su brani originali, dove si rincorrono linguaggi rock, blues, country, psichedelia, melodia e silenzi.

“Tolo, da sempre fedele alla linea. Una linea dettata dal suo grande talento, dalla sua ispirazione e dalla sua passione per la musica – ha commentato Daniela Bonanni nel libro “Spaziomusicaspaziobruno” – . Fedele alle sue origini di musicista rigoroso, coerente, mai appagato e da sempre estraneo alla logica del music bussiness. Tolo non ha mai amato ripetersi: ogni volta per lui è una sfida, una continua e affascinante ricerca. Mai un concerto uguale all’altro, come se fosse sempre la prima volta”.

Ingresso libero – Info 366 1512799