Faenza, concerto per voce ed organo a San Biagio per itinerari organistici 2019

È diventata ormai una tradizione l’iniziativa promossa e organizzata dall’Associazione Musicale “Gabriele Fattorini”, in collaborazione con la Parrocchia di San Biagio in Cosina e la Cooperativa Mosaici Sonori di Ravenna, che consiste in un concerto per voce e organo che si terrà domenica 6 ottobre, con inizio alle ore 16,00, nella Chiesa Parrocchiale di San Biagio (Via Strocca di San Biagio – Faenza).

Il concerto, che quest’anno giunge alla nona edizione, si svolge nell’ambito degli itinerari organistici 2019, Si crea così l’occasione per poter ascoltare il suono del pregevole Organo “Giovanni Paolo Colonna” (sec. XVII), restaurato qualche anno fa da Paolo Tollari, uno specialista in questo settore. È l’occasione per ascoltare la voce di Claudia Bettoli (contralto) e la maestria interpretativa di Riccardo Tanesini, Il programma che i due musicisti eseguiranno è principalmente imperniato sulla produzione musicale di Girolamo Frescobaldi (1583 – 1643).

In apertura del programma Tanesini rende omaggio al preziosissimo codice 117 – il codice Bonadies, custodito nella Biblioteca Manfrediana di Faenza – mediante l’esecuzione del Benedicamus Domino di Anonimo del sec. XIV, brano contenuto nel codice citato. Come scritto poc’anzi gran parte del programma è dedicato a Frescobaldi con brani, per voce e organo o organo solo, tratti dal primo libro di toccate del 1612.

Il “Pianto della Madonna” (Stabat Mater), del compositore seicentesco Giovanni F. Sancez, concluderà il concerto.
Claudia Bettoli, dotata di rara voce con spiccato timbro di contralto, esegue prevalentemente il repertorio antico e barocco come solista e con ensembles cameristici vocali. Come solista ha eseguito il “Gloria” di Antonio Vivaldi, lo “Stabat Mater” di Antonio Caldara, “Salve Regina” e “Stabat Mater” di Giovan Battista Pergolesi, mottetti e cantate di Vivaldi, Torelli, Frescobaldi, Schultz e Bach.

Riccardo Tanesini si è diplomato in Organo e Composizione Organistica col massimo dei voti (1989) e in Composizione (1994) al Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna. Successivamente si è diplomato anche in Clavicembalo al Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro. Vincitore di una borsa di studio offerta dalla CEE e vincitore del 1° Concorso Nazionale di Clavicembalo “G. Gambi” di Pesaro, ha tenuto numerosi concerti in Italia e all’estero come organista e clavicembalistica, oltre a collaborare abitualmente con numerosi complessi strumentali e vocali. Vincitore del Concorso Ordinario per titoli ed esami è attualmente docente presso il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro.

L’ingresso al concerto è a offerta libera. Informazioni: 0546.614676 – 3881047968.