Ravenna come Sanremo. Grandi cantanti protagonisti del festival del videoclip IMAGinACTION fotogallery

Elisa, Nek, Venditti, Amoroso, Guccini, Pelù, Zampaglione e Facchinetti protagonisti delle tre serate. A sorpresa un super big

Ravenna si prepara ad accogliere nomi illustri della musica leggera italiana. Veri e propri big delle classifiche, artisti da stadi “sold out” come Elisa, Nek, Antonello Venditti, Alessandra Amoroso, Francesco Guccini, Piero Pelù, Federico Zampaglione e Roby Facchinetti saranno protagonisti delle tre serate di IMAGinACTION, terza edizione del festival internazionale del videoclip, in programma al Teatro Alighieri da venerdì 11 a domenica 13 ottobre.

Sarà come essere al Festival di Sanremo – commenta con soddisfazione il regista e direttore artistico di IMAGinACTION Stefano Salvati – . Avremo una decina di grandi artisti italiani e un ospite internazionale che ancora non posso svelare, sarà una grande sorpresa. Ravenna è già una capitale della musica classica, grazie a Ravenna Festival, e con IMAGinACTION lo diventa anche della musica pop italiana.

“Poter vedere così tanti artisti in tre giorni è davvero un’occasione rara – sottolinea Salvati -. Ogni artista racconterà un pò della sua storia e alcuni di loro canteranno uno o due brani. Saranno tre serate incredibili e infatti stiamo ricevendo migliaia di richieste, abbiamo superato le 20mila, ma il Teatro Alighieri ha 900 posti. Chi vorrà partecipare dovrà mettersi in fila al botteghino, il giorno stesso dello spettacolo di interesse, poichè gli ingressi non sono prenotabili”.

Il  festival sarà anche l’occasione per la proiezione in anteprima assoluta del videoclip “La Vetrina” di Renato Zero, diretto dal regista Salvati. “Il video è stato girato come un colossal – racconta il regista -. Abbiamo trasformato un’area della zona del petrolchimico di Ravenna, vicino al mare, in un grande set coinvolgendo 150 comparse. Abbiamo girato le riprese in diverse location, sia a Ravenna che all’interno del Parco del Po, ad Argenta e a Mesola”.

“La cosa divertente è che, in gran segreto, è venuto anche Renato Zero e compare nel video – spiega Salvati -. Zero è indubbiamente uno degli artisti più importanti del nostro Paese ed ha un grandissimo seguito. Ha passeggiato per Ravenna, in incognito, e chissà forse ha incrociato qualche “sorcino” ignaro di essere a pochi metri di distanza dal grande cantante”.

“Anche il lavoro per il videoclip de “L’Avvelenata” di Francesco Guccini, mi ha dato grandi soddisfazioni – prosegue Salvati -. A Cervia sono arrivate 600 persone per il casting. Nel video, girato a Cervia e Milano Marittima, abbiamo diretto circa 200 persone, molte proprio di Cerva, assegnando ad ognuna un ruolo particolare. Sarà un video di grande impatto. Aabbiamo trovato un ragazzo molto simile a Guccini, che interpreta l’artista da giovane”.

Il video inedito “L’Avvelenata” fa parte di “Capolavori Immaginati” progetto nato con l’idea di realizzare i videoclip di brani che hanno fatto la storia della musica italiana, in collaborazione con Sony Music, e con gli stessi artisti o con le Fondazioni.

“E’ un progetto importante – commenta il regista -. Per me è un grande privilegio dare vita ad alcune delle canzoni più note del nostro Paese” ( Notte prima degli esami di Antonello Venditti, Com’è profondo il mare di Lucio Dalla, Il pescatore di Fabrizio de Andrè, Una lunga storia d’amore di Gino Paoli, Gianna di Rino Gaetano n.d.r).

Alcuni di questo lavori sono stati realizzati proprio in Emilia Romagna “un territorio che ha un legame particolare con la musica. E’ terra di musica. Anche se credo che la Romagna abbia dei talenti musicali straordinari non ancora scoperti. Ci sono tanti cantautori molto interessanti ma che ad oggi non hanno ottenuto grandi successi. Mi piacerebbe poter dare loro una mano” – conclude Salvati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ina

    vorrei tanto vedere anche Ermal Meta che è davvero un grande artista