Firmato l’accordo tra Ravenna e Byzantine Thessaloniki per promuovere la cultura bizantina

Più informazioni su

Il Comune di Ravenna informa che è stato firmato un accordo di collaborazione con Byzantine Thessaloniki, l’ente di promozione della cultura bizantina a livello internazionale, con lo scopo di promuovere la cultura bizantina grazie anche ad un network di “città bizantine”, tra le quali è inserita appunto Ravenna.

La firma è avvenuta sabato scorso 19 ottobre durante i lavori del convegno Byzantine World, svoltosi a Salonicco alla presenza del Patriarca Bartolomeo di Costantinopoli, dell’ambasciatore italiano in Grecia Efisio Luigi Marras e delle autorità locali. La sigla dell’accordo è stata organizzata nella cornice della mostra Lo Splendore dei Mosaici. Originali e repliche da Salonicco a Ravenna, nella prestigiosa sede della Rotonda di S. Giorgio a Salonicco (meglio conosciuta come Rotonda di Galieno), con un’installazione delle riproduzioni dei mosaici ravennati appositamente realizzata per l’occasione.

Tra i firmatari dell’accordo era presente l’assessore al Turismo di Ravenna Giacomo Costantini, il Patriarca di Costantinopoli, l’Unione dei Comuni della Grecia Centrale, le Regioni della Macedonia centrale, la Regione dell’Attica, il Comune di Salonicco, l’Università Aristotele di Salonicco, Cipro con il Comune di Nicosia, la Serbia con il Comitato Nazionale degli Studi Bizantini, la Bulgaria con il Centro di Ricerca Cirillico-Metodista dell’Accademia delle Scienze e Il Network Scientifico Internazionale Pax Bizantina-Slava.

“Le due giornate dedicate all’evento – dichiara l’assessore al Turismo Giacomo Costantini – sono state un momento di grande visibilità per i nostri meravigliosi mosaici e di valorizzazione delle iniziative della città di Ravenna. Infatti, essendo presenti anche i rappresentanti dell’Università Aristotele, del Comitato per gli studi danteschi e della Camera di Commercio di Salonicco, è stata anche l’occasione per instaurare dei rapporti di collaborazione di alto profilo, in vista delle celebrazioni dedicate al Sommo Poeta per il 700° anniversario della morte”.

Nella foto, Giacomo Costantini e Maria Grazia Marini insieme all’ambasciatore Efisio Luigi Marras

Salonicco

Più informazioni su