Chiusa la stagione de La Musica senza Barriere con un incontro all’associazione Il Paese di Sant’Antonio

Si è tenuto ieri sera, lunedì 4 novembre, l’incontro conclusivo di La Musica senza Barriere, serie di 22 concerti che hanno animato dal 2 giugno al 30 luglio 13 luoghi della città e della provincia destinati al volontariato, alla cura e al recupero delle persone, portando la musica là dove spesso le persone non riescono a fruire dei concerti in teatro.

L’appuntamento conclusivo si è tenuto nella sede dell’Associazione Il Paese – San Antonio per la solidarietà, a Sant’Antonio di Ravenna, grazie al coordinamento della Consulta per il volontariato e del Centro servizi. L’iniziativa La musica senza barriere, che è anche un dono della Cherubini a Ravenna Festival nell’anno in cui se ne festeggia la XXX edizione e alla città che è residenza estiva dell’orchestra, ha visto impegnate durante l’estate una varietà di formazioni da camera – quartetti d’archi, ensemble di viole o contrabbassi, duo di fiati, solisti e molto altro ancora – in programmi che hanno spaziato da Bach, Mozart, Rossini a Nino Rota, Ennio Morricone, Hans Zimmer.

Al momento finale della rassegna ieri sera erano presenti il Prefetto di Ravenna Enrico Caterino, il sindaco Michele de Pascale, il primario di Pediatria dell’ospedale di Ravenna, dott. Federico Marchetti, e rappresentanti del Lions Club.