Angelo “LeadBelly” Rossi e Marco Vignazia in concerto a Faenza

In concerto  sabato 9 novembre 2019, a partire dalle 18.30,  al The Ale House  blues club di Faenza, Angelo Rossi, soprannominato Leadbelly, sarà i tra i principali interpreti italiani di blues. Le sue esibizioni, principalmente in solitaria dove si accompagna con la chitarra acustica, il kazoo e l’armonica, sono legate alla tradizione del delta di New Orleans.

È considerato il principale interprete del blues acustico in Italia ed ha partecipato ai principali blues festivals che si sono tenuti in Italia. Alla fine degli anni ottanta ha collaborato a lungo con il bluesman statunitense Larry Johnson suonando spesso negli Stati Uniti.

Dopo una prima cassetta autoprodotta nel 1985 ed una intensa attività dal vivo, viene contattato dall’indimenticabile Ernesto De Pascale con cui realizza il primo album per l’etichetta Il Popolo del Blues, Jump Up Songs, composto da brani registrati in presa diretta.

Nel 2006 pubblica un nuovo album, autoprodotto, I Don’t Want to Take Nothing With Me When I’m Gone. Nel 2012 è promotore del progetto “Nerves & Muscles” assieme a Max Prandi e Tiziano “Rooster” Galli che ha portato alla realizzazione di New Mind Revolution. Tutta la passione del blues è racchiusa nell’energica ed intensa sincerità delle sue esibizioni.

Marco Vignazia, romagnolo doc, già a fianco di Arthur Miles, Joe Galullo e molti altri. Un musicista che si è esibito nel corso degli anni  in diversi  locali e festival (3 edizioni del Blues a Balues, Wine & Blues Festival, Portico Hill Blues Festival, Saverio Blues Festival, Castelfranco Blues Festival, Carovana del blues, Blues Made in Italy 2016, Play Mr Dadamo, oltre ad aperture ad Andy J Forest, Mingardi ecc).

Trovano spazio nel suo repertorio  brani di Albert King, Freddie King, BB king, Fenton Robinson, Otis Rush e tanti altri nomi del panorama blues targato Usa. Vignazia è uno dei 10 chitarristi voluti da Vince Vallicelli, il noto batterista forlivese, per il tributo a Freddie King in una memorabile  e interminabile blues-session  tenutasi alcuni anni fa al  Naima Club.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.