Ravenna, Natale e Capodanno fra giochi di luce, musica soul e gospel, capanni in Piazza del Popolo e pista del ghiaccio in Piazza Kennedy

Formula che vince non si cambia. E così il Comune di Ravenna propone un pacchetto di iniziative per il Natale a Ravenna in linea con il 2018. Del resto, come dicono gli Assessori al turismo e al commercio Giacomo Costantini e Massimo Cameliani, dal 29 al 31 dicembre 2018 si sono registrate a Ravenna il 53,35 per cento di presenze turistiche in più rispetto allo stesso periodo di tre anni prima, nel 2015. Insomma la formula degli ultimi anni ha funzionato, dicono, e così viene rilanciata. Nuove tipologie di eventi, i concerti di “Christmas Soul” e primo fra tutti quello del Primo dell’anno, l’accensione delle luminarie e dell’albero di Natale già dalla fine di novembre, piazza del Popolo che abbraccia idealmente i lidi grazie ai tradizionali capanni del Natale che si vestono a festa e offrono specialità gastronomiche e artigianali. E poi ancora la pista di ghiaccio in piazza Kennedy e le iniziative per i bambini. Negli ultimi tre anni l’amministrazione comunale ha rivoluzionato le proposte a cittadini e turisti in occasione delle festività natalizie.

“Si è lavorato – dichiarano gli assessori allo Sviluppo economico Massimo Cameliani e al Turismo Giacomo Costantini – sulla riconoscibilità, con il videomapping che ha esaltato i monumenti Unesco con una proposta unica in Italia nel suo genere, sull’atmosfera con l’allestimento delle piazze e le luminarie dedicate alla città e sulla spettacolarizzazione con Christmas Soul. Abbiamo voluto e vogliamo continuare a puntare sempre di più sul periodo delle Feste natalizie per attirare nuovi turisti, ampliando e rendendo sempre più originale l’offerta, con il contributo e il coinvolgimento delle migliori energie creative e imprenditoriali del nostro territorio”.

Per quanto riguarda le festività 2019/2020, il 23 novembre si accenderanno le luminarie in centro e sarà aperta la pista di ghiaccio in piazza Kennedy, dove si potrà volteggiare fino al 12 gennaio e dove il 30 novembre è previsto uno spettacolo di pattinaggio sul ghiaccio. Sempre il 30 novembre, alle 17.30, verrà acceso il grande albero in piazza del Popolo donato dalla città di Andalo e allestito dal Consorzio Mercato Coperto. L’accensione delle luci sarà preceduta da un laboratorio di Nati per Leggere dedicato ai più piccoli (alle 16 nella sala preconsiliare del municipio) e seguita dai concerti dell’Orchestra dei Giovani e del coro della scuola Don Minzoni e del Jennifer Vargas Trio.

La rassegna di videomapping “Ravenna in luce”, dal 18 dicembre al 6 gennaio, ripresenta a grande richiesta dopo il successo dell’anno scorso “Visioni di Eterno ® – Il Dono dell’Imperatrice”, sulla basilica di San Vitale e – Il trono d’Oriente – al Battistero degli Ariani, oltre a una nuova proposta sulla facciata del Museo d’arte della città: Light a Dream, complementare alla mostra di Riccardo Zangelmi (proiezioni fino al 12 gennaio, ultimo giorno della mostra).

Quattro i concerti della rassegna Christamas Soul. Il 28 dicembre in Piazza del Popolo alle 17.30 Spiagge Soul Holy Fellas. Il 29 dicembre stesso luogo e stessa ora il Virginia Gospel Ensemble. Il 31 dicembre in Piazza del Popolo alle 23 il concerto di San Silvestro con Spirit od New Orleans. Il 1° gennaio al Teatro Alighieri alle 11 i Noreda Graves.

Al teatro Alighieri il 30 dicembre dalle 21 “Parole Note”, spettacolo di musica, letture e immagini con Maurizio Rossato e Giancarlo Cattaneo.

Dall’1 dicembre inizieranno i fine settimana di animazione a cura di Villaggio Globale che proporrà spettacoli e laboratori per bambini e famiglie in piazza del Popolo, giardini Speyer e piazza dell’Unità d’Italia. Piazza San Francesco ospiterà il Villaggio di Natale dell’Advs dal 7 dicembre al 6 gennaio offrendo tutti i pomeriggi panettone, vin brulè, tè caldo, dolci, musica e animazioni. Le chiese e molti altri luoghi accoglieranno un’infinità di concerti e presepi, dai più tradizionali ai più originali, come quello di sabbia di Marina di Ravenna. Elencare tutti gli appuntamenti – organizzati oltre che dall’amministrazione comunale da associazioni, comitati cittadini, pro loco e soggetti privati – sarebbe impossibile.

Per il calendario completo degli eventi www.turismo.ra.it

Pista del ghiaccio
Ravenna in Luce

Ravenna in Luce, rassegna di videoproiezioni

Durante le festività natalizie, dal 18 dicembre 2019 al 12 gennaio 2020, l’Assessorato al Turismo del Comune di Ravenna, propone, anche quest’anno la rassegna di video proiezioni dedicate ai luoghi e alla storia della città: Ravenna in Luce. LIGHT A DREAM dal 18 dicembre 2019 al 12 gennaio 2020 al MAR Museo d’Arte della città di Ravenna dalle ore 17 alle ore 22 (inaugurazione 18 dicembre ore 17). Complementare alla mostra Riccardo Zangelmi Forever Young (visitabile fino al 12 gennaio), con Light a dream sulla facciata del MAR si potrà ammirare un racconto visionario e fantastico visto attraverso l’immaginario di un bambino, che gioca sogna e vede materializzarsi le proprie fantasie in realtà. Visioni eteree di sogni e giochi visti dagli occhi di bambino, con quella purezza ed innocenza senza limiti e barriere mentali. Una lode al sogno innocente ed infantile che sta in tutte le persone e che non va mai dimenticato. Realizzato nell’ambito dell’inaugurazione della nuova sede del Laboratorio Aperto di Ravenna al MAR. Concept and director: Samuele Huynh Hong – Antica Proietteria. 3D & Motion graphics: Michele Canova – Lorenzo Fornaciari – Samuele Huynh Hong Son. Sound designer: Gabriel Maccieri.

IL DONO DELL’IMPERATRICE – Visioni di eterno® alla Basilica di San Vitale dal 19 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020 dalle ore 17 alle ore 22 (inaugurazione 19 dicembre ore 17). Visto il successo di pubblico dello scorso anno, anche questo Natale il video mapping in 3D Il Dono dell’Imperatrice, nell’ambito del progetto ideato da Andrea Bernabini – Neo Visual Project, animerà la Basilica di San Vitale. Visioni di Eterno®, è un progetto dedicato alla valorizzazione in chiave contemporanea degli otto monumenti UNESCO, realizzato grazie alla preziosa collaborazione del suo staff dall’inizio del progetto: Sara Caliumi e Roberto Costantino per il Visual 3D; Davide Lavia ha curato la colonna sonora, mentre Giovanni Gardini la ricerca storica. Il pezzo Agnus Dei è di Luisa Cottifogli e Gabriele Bombardini. San Vitale diventerà uno scrigno magico fatto di sogni di storia e di echi luminosi. «…sembravami cantasse tutto quel prodigioso arabesco di fiori, di volute, di uccelli policromi che pare vogliano riassumere il creato» Lercaro. Concept and director: Andrea Bernabini. Visual 3D: Sara Caliumi e Roberto Costantino. Music designer: Davide Lavia, Agnus Dei di Luisa Cottifogli e Gabriele Bombardini. Historical research: Giovanni Gardini.

TRONO D’ORIENTE – Visioni di eterno® al Battistero degli Ariani dal 20 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020. Il viaggio visuale sul Battistero degli Ariani, con la regia e il progetto di Andrea Bernabini, visual 3D Sara Caliumi e Roberto Costantino, musiche di Davide lavia e la consulenza storica di Giovanni Gardini, prende origine dal flusso d’acqua del fonte purificatore. L’antico Battistero dei Goti si animerà, nuovamente, di scene oniriche e magiche visioni che porteranno lo spettatore in un viaggio sospeso fra passato e presente, nell’ambito del progetto Visioni di Eterno, a cura di Andrea Bernabini, dedicata ai monumenti UNESCO di Ravenna. Concept and director: Andrea Bernabini. Visual 3D: Sara Caliumi e Roberto Costantino. Music designer: Davide Lavia, Agnus Dei di Luisa Cottifogli e Gabriele Bombardini. Historical research: Giovanni Gardini.

La poesia delle Feste di Fine Anno a Ravenna con “i Capanni del Natale” in Piazza del Popolo

Ravenna celebra il Natale e le Feste 2019 in Piazza del Popolo, con i capanni della tradizione balneare popolare degli anni Cinquanta e Sessanta rivisitati e addobbati in chiave natalizia. Sono i capanni che i ravennati tiravano su fra le dune per la loro stagione dei bagni in Adriatico e che smontavano a fine stagione per riportarli in città. Ancora ogni tanto si vedono sulle spiagge ravennati adagiati fra le dune. I “capanni del Natale” sono quindi una calda “citazione” della memoria e della cultura materiale ravennate, che connette emozioni del passato e del presente. Attorno al grande Albero di Natale di Piazza del Popolo ecco sorgere un piccolo villaggio di tanti capanni di mare apparecchiati a festa, colorati di blu, verde, azzurro, marrone, bianco, con le luci, le musiche di Natale, i festoni e tutto ciò che richiede l’atmosfera natalizia. Tutto si accende di festa sabato 30 novembre (alle ore 17.30 è prevista anche l’accensione ufficiale dell’albero). I capanni sono ricchi di sorprese e opportunità, che consentono ai visitatori di scegliere fra prodotti natalizi e gastronomia di qualità. Quindi cioccolato, vino, caramelle, miele, piante, fiori e composizioni per le festività, gioielli in argento, guanti e sciarpe, addobbi natalizi e artigianato artistico, panettoni, pandori e mandorlati. Fino alle famosissime bambole di pezza, le Pigotte dell’Unicef. Tante idee per i regali. E poi tanta gastronomia con cibo di strada di qualità che accompagna i visitatori e li prende per la gola. I capanni sono aperti ogni giorno dalle 10.30 del mattino fino al 6 gennaio. Per la Festa di Capodanno apertura fin oltre la mezzanotte.

Capanni del Natale
Costantini e Cameliani

Coop Alleanza 3.0 e Molino Spadoni sponsor dell’albero di Natale del Comune di Ravenna

Sono Coop Alleanza 3.0 e Molino Spadoni i sostenitori dell’albero di Natale del Comune di Ravenna che si accenderà in Piazza del Popolo il 30 novembre. Le due aziende confermano così il proprio legame col territorio e la città. Sotto al grande abete decorato dalle luci natalizie, la base sarà decorata dall’immagine del vicino Mercato Coperto di Ravenna, che riaprirà al pubblico pochi giorni dopo, il 5 dicembre, incorniciata dallo sfondo di un cielo stellato con una cometa. Quasi un “dono” natalizio simbolico all’intera comunità ravennate, che potrà riappropriarsi di questo antico e bellissimo luogo nelle prossime festività.

Coop Alleanza 3.0 sposa la dimensione imprenditoriale con quella etica e sociale. L’espressione di questi valori sono l’impegno per dare risposte ai bisogni delle persone e delle comunità, garantire convenienza, qualità e sicurezza, sostenere l’economia del territorio, la legalità e la trasparenza, realizzare la solidarietà locale e internazionale, promuovere la sostenibilità ambientale. A Ravenna e provincia la Cooperativa è presente con 20 negozi e una base sociale di 125 mila soci.

Molino Spadoni è oggi punto di riferimento nel mercato nazionale delle farine speciali e miscele per uso domestico e professionale destinate sia al canale Food Service che alla GDO mentre, sul mercato oltre confine, esporta in oltre 30 Paesi esteri. La casa madre e il molino storico, risalente al 1445, sono a Coccolia, in provincia di Ravenna, a cui si aggiungono le altre sedi produttive distinte per categoria merceologica, un allevamento di “Mora Romagnola” di oltre 90 ettari “Fattoria Palazzo Zattaglia” e i ristoranti “Casa Spadoni”. Molino Spadoni rimane un’impresa dal cuore antico ma all’avanguardia, che pone un’attenzione particolare alle esigenze contemporanee, al gusto e alla passione dei consumatori per le cose genuine.

Il Consorzio Mercato Coperto di Ravenna unisce le due aziende nella gestione del Mercato alimentare più antico e amato della città, che riaprirà al pubblico il 5 dicembre prossimo, alle 10,30: uno spazio conviviale di cultura, aggregazione e socializzazione dove fare la spesa, mangiare e incontrarsi dal mattino fino a tarda sera, che punta a qualificare ed animare ulteriormente il centro di Ravenna, contribuendo anche all’offerta turistica della città.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da leo

    sempre il solito – avete visto cervia e milano marittima cosa fanno per portare gente? e marina ? sarebbe bello che si confrontassero i numeri di presenze alla fine
    e chi ha sbagliato …….