“Parole oltre il muro” inaugura a Cervia con la scrittrice ferrarese Francesca Capossele

A 30 anni dalla caduta del muro di Berlino e in occasione di una mostra che ricorda questo evento, visitabile in biblioteca, l’Associazione ABC, Amici della Biblioteca di Cervia, ha promosso un ciclo di incontri in cui verranno presentati autori e libri che hanno in diverso modo, da quello storico-sociale a quello metaforico, delineato storie e personaggi in lotta contro le barriere e le costrizioni del loro tempo.

“Parole oltre il muro” è il titolo che farà da filo conduttore ai tre incontri con Francesca Capossele, Andrea Tarabbia (Premio Campiello 2019) e Wu Ming1 presso la Biblioteca di Cervia. La rassegna si apre sabato 23 novembre con la scrittrice ferrarese Francesca Capossele, che presenta il romanzo “Nel caso non mi riconoscessi”, ambientato nella Repubblica Democratica Tedesca del secondo dopoguerra. Prosegue poi sabato 30 novembre con Andrea Tarabbia, che in “Madrigale senza suono”, Premio Campiello 2019, racconta la storia del madrigalista del Seicento Gesualdo da Venosa. Infine sabato 7 dicembre sarà la volta di Wu Ming 1 che presenterà “La macchina del vento”, la storia dei confinati fascisti sull’isola di Ventotene.

Tutti gli incontri si terranno in biblioteca alle ore 16. Per informazioni: 0544-979384, biblioteca@comunecervia.it.