Al Goldoni di Bagnacavallo il concerto “Light of Day” per aiutare la ricerca sul Parkinson

Sabato 7 dicembre, alle 20.30, il Teatro Goldoni di Bagnacavallo ospiterà il concerto folk-rock acustico Light of Day, organizzato dall’associazione Nebraska a favore della ricerca su Parkinson, Sla e Sclerosi multipla.

Alla notte folk-rock parteciperanno i musicisti Jeffrey Gaynes, James Maddock, Miss Emily, Joe D’Urso, Vini “Mad Dog” Lopez e Rob Dye che daranno vita, spiegano gli organizzatori, «a un set acustico che bisognerebbe andare a rincorrere in qualche localino del Greenwich Village di New York». Ospiti speciali della serata saranno Lorenzo Semprini e Alex Valle.

Presenterà Luigi Bertaccini.  Un’anticipazione del concerto è prevista alle 18.30 presso la Cantina di Piazza Nuova di Bagnacavallo con Vini “Mad Dog” Lopez, Rob Dye e Leo Meconi.

Il progetto Light of Day nasce negli Stati Uniti da un’idea del produttore musicale Bob Benjamin, affetto dal morbo di Parkinson, che sceglie di combattere la malattia chiamando a raccolta i suoi amici musicisti, primo fra tutti Bruce Springsteen. Accanto all’appuntamento americano è nata poi una versione europea con gli stessi obiettivi benefici. La tappa di Bagnacavallo fa parte infatti di un tour molto più ampio che comprende città come Amsterdam, Oslo, Stoccolma, Madrid, Dublino e Londra.

L’incasso della serata sarà interamente devoluto alla Light of Day Foundation e alla Limpe per il Parkinson onlus. L’evento ha il patrocinio del Comune. Apertura del teatro alle 20, inizio spettacolo alle 20.30. Ingresso: 25 euro.

Informazioni e prenotazioni: cell. 338 8897725 – 335 8099101 – www.lightofday.org.