6000 (Siamo una Voce): ecco l’Inno per le Sardine di MaLaVoglia prodotto dal MEI di Faenza

6000 (Siamo una Voce) è l’Inno per le Sardine di MaLaVoglia prodotto dal MEI di Faenza su idea di Giordano Sangiorgi. Il brano ha già superato le 70 mila visualizzazioni in pochi giorni. “In piazza abbiamo riscoperto la voglia di cantare tutti insieme. Perché la musica ci fa stringere, ci fa emozionare, ci offre la certezza che l’unione pacifica dei corpi e delle voci potrà davvero cambiare la storia” hanno dichiarato le 6000 Sardine di Bologna lanciando il brano.

“Alle Sardine abbiamo augurato Buone Feste con questo brano “6000 (siamo una voce)” realizzato da MaLaVoglia con il musicista Francesco Tripi e con Marco Mori su idea di Giordano Sangiorgi e prodotto da MEI Meeting delle Etichette Indipendenti che è stato accolto con entusiasmo dalle Sardine di tutta Italia e che a questo punto canteremo tutti insieme in piazza il 19 gennaio a Bologna insieme a tanti nomi importanti della musica italiana” dichiarano le 6000 Sardine di Bologna insieme agli ideatori del progetto musicale.

Grande Serata dei Figli dei Fiori al Circolo I Fiori di Faenza

Dopo le due serate al Piccadilly di Faenza tra storiche band e giovani band Made in Faenza realizzate dall’Associazione di Promozione di Storia della Musica arriva domenica 29 dicembre dalle ore 21 la Grande Serata di Natale dei Figli dei Fiori al Circolo I Fiori, di Via di Sopra a Faenza.  Dalle ore 21 saranno presenti ben sette storiche band del territorio faentino: il Sesto Sento guidato da Bruno Ponti, i Pegaso guidati da Roberto Tassinari, i Work in Progress, gli storici Eucaliptus di Gabriele Andrini, i Fantamusica coordinati dal batterista Toma, gli Spartito Mistro e i mitici Cobra, che riportano in maniera straordinaria secondo il modello piu’ originale i successi beat degli Anni Sessanta. Una serata da non perdere dove Pasquale Di Camillo e Giordano Sangiorgi, presenteranno insieme gli intenti dell’Associazione di Promozione di Storia della Musica Made in Faenza dagli anni Sessanta ad oggi per farla tornare nelle Scuole, in Centro Storic, nei Club, nelle Storie della Città per arrivare a un grande evento Woodstock Faentino nella prossima Estate 2020 grazie alla collaborazione tra MEI, Circolo i Fiori, Casa della Musica, Artistation e tante altre realtà che hanno a cuore la musica della nostra citta’ e del nostro territorio puntando al passaggio generazione tra giovani e storici musicisti della citta’.

Due giorni dopo il 31 dicembre arriverà poi il Grande Brindisi di Capodanno sotto la Torre dell’Orologio a Faenza con i giovani delle Onde Radio, tutti (o quasi) figli di storici musicisti faentini.

Il MEI al lavoro per una Web Radio nazionale

Tra i progetti in corso con il Comune di Faenza e la Casa della Musica certamente quello di aprire un canale web radio locale e nazionale, punto di riferimento per giovani redazioni del territorio di musica, sport e cultura, che diventi originale dal punto di vista nazionale trasmettendo solo musica indipendente ed emergente e tutti gli esordienti cercando il sostegno al progetto da realizzarsi con il Comune di Faenza e l’Unione Romagna Faentina con l’Agenzia Nazionale Giovani e altri partner.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Alan

    Sono senza parole, Greta sardine,nessuno che vuol più aprire veramente gli occhi, ma grida alla luna in cerca di fortuna.
    Quanta ipocrisia , allucinante.

  2. Scritto da ildelfino

    Sardine onestamente non ho ancora capito quali sono le vostre proposte serie e costruttive per sostenere questo paese che sta cadendo a pezzi, se non il fatto di essre contro questo o quello. Per risollevare la baracca oltre ad andare in piazza a lanciare slogan utopistici servono anche “fatti ” ed io non ne ho ancora visto UNO !!!!!!! Onestamente mi sa molto da ennesimo bluf pre elettorale. Staremo a vedere.

  3. Scritto da Gianni C.

    Con i soldi che avete raccolto potete/potreste incidere un disco. Partecipare e vincere anche il festival di San Remo.

  4. Scritto da Ale76

    Ennesima sbrodolata….difficile commentare diversamente

  5. Scritto da Enrico

    Al peggio non c’è mai fine