Licia Troisi presenta la nuova serie de “I casi impossibili di Zoe e Lu” alla Classense di Ravenna

Sabato 18 gennaio, alle 18, nella sala Muratori della biblioteca Classense, Licia Troisi, dialogando con Nevio Galeati, presenterà la nuova serie de “I casi impossibili di Zoe e Lu”, edito da Mondadori. L’evento, che rientra nell’ambito degli Incontri con l’autore del Centro relazioni culturali, è promosso in collaborazione con GialloLuna NeroNotte. Nata a Roma nel 1980, Licia Troisi ha iniziato a dilettarsi con la scrittura appena ha imparato a leggere, a 8 anni. Laureata in astrofisica con una tesi sulle galassie nane, nel 2012 le è stato conferito il dottorato in astronomia e collabora con l’ASDC (Agenzia Spaziale Italiana).

Nel 2004, a 21 anni, pubblica il primo romanzo, “Nihal della terra del vento”. Da allora si è confermata come la scrittrice fantasy italiana di maggior successo, e l’autrice italiana di fantasy più venduta al mondo, dando vita a un vero e proprio mondo fantastico, il Mondo Emerso. Sono state pubblicate per Mondadori tre trilogie ambientate nel Mondo Emerso: “Cronache del Mondo Emerso”, “Le guerre del Mondo emerso” e “Le leggende del Mondo Emerso”. Nel 2015, ha pubblicato “Dove va a finire il cielo”, il suo primo libro di divulgazione scientifica. Molte altre le sue pubblicazioni fantasy tra cui i Cicli de “La ragazza drago”, “I regni di Nishira”, “Pandora” e “La saga del dominio”. Nell’ autunno 2019, sempre per Mondadori, ha lanciato la nuova serie dedicata ai ragazzi, “I casi impossibili di Zoe & Lu”. Fra gli altri impegni, conduce anche in questa stagione il programma televisivo “Terza pagina” su Rai Play.

Prossimo appuntamento: venerdì 24 gennaio, alle 18, nella sala Muratori, in via Baccarini 5, Michele Marchi, Democristiani, cattolici e chiesa negli anni di Craxi, edito da Marsilio. Partecipano Gennaro Acquaviva, Alessandro Luparini,  Aldo Preda.