Il Drago di Romagna, primo film italiano sul Mah Jong, proiettato al Jolly di Ravenna il 25, 27 e 28 gennaio

Il film Il Drago di Romagna, di Gerardo Lamattina, sul Mah Jong a Ravenna, sarà proiettato alla Sala Jolly di Ravenna sabato 25 gennaio alle ore 21.15 in anteprima, con un incontro con autori e protagonisti. Poi sarà replicato lunedì 27 e martedì 28 gennaio alle ore 21.

Le riprese sono state effettuate la scorsa estate a Ravenna e nei dintorni. Si è giocato a Mah Jong in tanti luoghi, nella piscina dell’Agriturismo La Valletta e in riva al mare nel celebre Bagno Donna Rosa di Marina di Ravenna, per passare poi dall’Euro Bazar cinese di via Agro Pontino al ristorante cino-giapponese Fuji2. Il terminal Sapir e la concessionaria Volvo di via Faentina hanno fatto da sfondo alle storie del film, per seguire poi la protagonista Luisa tra le strade storiche del centro di Ravenna e della Darsena.

Sempre a Ravenna, sono presenti nel documentario la scuola cinese di via Sant’Agata, la pizzeria con forno a legna di Super Pizza, e andando verso il “forese”  la campagna di Piangipane e Russi. Il regista è Gerardo Lamattina, i produttori sono Giusi Santoro (PopCult) e Chi Hai (Micromedia Communication Italy).

Il film esce in concomitanza con il Capodanno cinese del 2020 nei cinema di Milano, Bologna, Ravenna e Firenze.

Il regista Gerardo Lamattina, realizzando un film sul gioco del Mah Jong, ha voluto esplorare con leggerezza temi come l’integrazione e l’ibridazione culturale attraverso l’espediente ludico: due bambini cinesi, Lou e Stefano, aiutano una frizzante signora romagnola in pensione, grande appassionata di Mah Jong, a coronare il suo sogno di raggiungere la Cina per conoscere le origini del Mah Jong, le persone che lo producono e lo giocano e la loro cultura.

Il Drago di Romagna cerca di esportare il cinema italiano nel mercato cinematografico cinese attraverso un vero e proprio ponte culturale ed imprenditoriale tra italiani e cinesi. Il film è supportato anche da sponsor privati cinesi: i produttori di bibite alla soia Yohno, l’azienda di elettrodomestici Hoomei e Haha Garden che si è occupato delle decorazioni floreali.

Il film è realizzato con il contributo della Regione Emilia-Romagna e del Comune di Ravenna.