Alla biblioteca comunale di Riolo Terme l’ultimo appuntamento con “Quante storie”

Più informazioni su

Continua l’iniziativa “Quante storie” organizzata dall’Anpi di Riolo Terme per parlare e conoscere i grandi momenti del ‘900. Dopo le serate dedicate al 30esimo anniversario della caduta del Muro di Berlino e a quasi 50 anni dal golpe in Cile e a quella sul tema del dramma nel confine orientale, esodi, foibe e prezzo della sconfitta, l’ultimo appuntamento della rassegna “Quante storie” sarà dedicato al tema della Costituzione. “L’Italia sta cambiando ma la Costituzione è viva!”, una conversazione sull’attualità della Costituzione. Sarà Alessandro Messina, docente e studioso universitario il relatore della serata.

L’evento sarà introdotta e moderata da Anna Testa, Presidente della sezione riolese dell’Anpi. Anna Testa, faentina, è stata praticamente adottata da Riolo Terme dove ha lavorato fino alla fine della sua carriera come docente di Materie Letterarie  e per molti anni Vice Preside, presso il locale Istituto Alberghiero “Artusi”. Da sempre si è impegnata per la divulgazione e la sensibilizzazione, soprattutto alle nuove generazioni,della storia e dei principi costituzionali.

Al termine degli incontri verrà offerto un piccolo buffet di dolci e si potrà sorseggiare un bicchiere di vino tipico locale. Tutti gli eventi si svolgeranno grazie alla collaborazione con il Comune di Riolo Terme, presso la Biblioteca Comunale in Via Gramsci, 11, alle ore 21. Le iniziative del 2020 dell’Anpi di Riolo Terme continueranno con la collaborazione con l’Associazione Gemellaggi Città di Riolo Terme e l’Associazione Nazionale Reduci della Friuli, per l’organizzazione del viaggio della Memoria in Austria e Germania, previsto per il mese di marzo, per i ragazzi delle classi terzi delle scuole medie di Riolo Terme e di Casola Valsenio. Non mancheranno poi le presenze alle varie ricorrenze, in particolare nel mese di aprile per le iniziative in occasione della ricorrenza della  Liberazione di Riolo Terme, e quelle organizzate per il giorno della Memoria a fine gennaio.

Più informazioni su