Al Teatro Masini di Faenza va in scena per “Favole” lo spettacolo “La Bella e la bestia”

Il Teatro Masini di Faenza propone per la rassegna dedicata alle Favole, domenica 26 gennaio alle ore 16, La Bella e la bestia, una fiaba classica e universalmente nota con un intreccio romantico e avvincente che indaga il tema quantomai attuale della diversità, del “diverso” che abita dentro di noi. Lo spettacolo, prodotto da Accademia Perduta/Romagna Teatri e portato in scena dalla compagnia Il Baule Volante, è scritto dal regista Roberto Anglisani e dall’attrice Liliana Letterese che lo interpreta con Andrea Lugli.

La Bella e la bestia

Un mercante, padre di tre figlie, si smarrisce nel bosco, di ritorno da uno sfortunato viaggio d’affari. Trova rifugio nel palazzo della Bestia, un essere orribile, metà uomo e metà belva. Qui cerca di rubare una rosa e per questo la Bestia lo minaccia di morte.  L’unica sua possibilità di salvezza è che sia una delle sue figlie a morire al suo posto. La più bella delle tre figlie accetta il sacrificio e si reca al palazzo. Ma andrà incontro ad un altro destino. Lo spettacolo utilizza principalmente la tecnica della narrazione, con la sua essenzialità ed immediatezza. Ma spesso la parola si fonde al movimento espressivo nel tentativo di cogliere l’essenza più profonda del racconto, con pochi oggetti e costumi, lasciando alla voce e al corpo tutta la loro forza evocativa. La Bella e la bestia è uno spettacolo che è stato rappresentato in Italia e diversi paesi europei. Ha ottenuto una “menzione speciale” al Premio Eolo Award e vinto il Premio della Critica al Festival “Luglio Bambino” di Campi Bisenzio (FI).

Tecniche utilizzate: teatro d’attore e di narrazione. Prenotazioni telefoniche (0546 21306): tutti i giorni feriali dalle ore 10 alle ore 13. Il giorno di spettacolo la Biglietteria del Teatro Masini aprirà alle ore 15. Biglietti: 5 euro (posto unico). Prevendita online: vivaticket. Info: 0546 21306 e www.accademiaperduta.it.