Fusignano: le lettere di Arcangelo Corelli vanno a Roma per essere restaurate

Più informazioni su

Le lettere autografe del grande musicista fusignanese Arcangelo Corelli sono arrivate a Roma, all’Istituto centrale per il restauro e la conservazione del patrimonio archivistico e librario (Icpal), per essere restaurate. La consegna è avvenuta venerdì 31 gennaio alla presenza del sindaco di Fusignano Nicola Pasi, che si è recato personalmente a Roma. Dopo le verifiche preliminari e autorizzative con la Soprintendenza di Bologna, sono state consegnate all’Icpal, massima istituzione italiana nel campo del restauro del patrimonio archivistico e librario, tre lettere corelliane per poter procedere alle operazioni di diagnosi e restauro. Durante la consegna, il sindaco Pasi ha incontrato la direttrice dell’Istituto Maria Letizia Sebastiani e la dottoressa Lucilla Nuccetelli, che ne seguiranno le analisi diagnostiche, il restauro e la conservazione.

“Fusignano e i suoi cittadini sono molto legati alle loro origini e Arcangelo Corelli è parte integrante della nostra storia – spiega Nicola Pasi -. La raccolta fondi lanciata negli scorsi mesi per acquistare le lettere autografe del maestro Corelli testimonia questo stretto legame. Fusignano, Bologna e Roma sono state le tre città di Arcangelo Corelli e lo sono anche per il restauro delle sue lettere grazie alla collaborazione con la Soprintendenza di Bologna e con l’Icpal”.

Le lettere di Corelli sono state donate al Comune di Fusignano da Sergio Baroni dopo una sottoscrizione popolare in sinergia con la Pro Loco.

 

Più informazioni su