Quantcast

Dürer a Bagnacavallo. Domenica 2 febbraio ultimo giorno per visitare le mostre al Museo Civico delle Cappuccine

Domenica 2 febbraio sarà l’ultimo giorno per visitare presso il Museo Civico delle Cappuccine di Bagnacavallo le mostre “Il ritorno di Dürer. La Madonna del Patrocinio a Bagnacavallo 50 anni dopo” e “Albrecht Dürer. Il privilegio dell’inquietudine” che propone oltre 120 incisioni dell’artista di Norimberga.
Nel frattempo, per celebrare la chiusura dell’evento, venerdì 31 gennaio oltre 150 persone hanno assistito nella Sala Oriani dell’ex convento di San Francesco alla conferenza del professor Giovanni Maria Fara dal titolo Albrecht Dürer in Italia. I viaggi, gli incontri, le opere.
Tra i massimi esperti e conoscitori dell’arte di Dürer, Fara è stato introdotto dal direttore del Museo Civico e curatore delle mostre Diego Galizzi e dall’assessore alla Cultura del Comune Monica Poletti.
Il professore dell’Università Ca’ Foscari di Venezia ha poi intrattenuto per circa un’ora e mezzo un pubblico molto attento sulle esperienze che portarono il giovane Albrecht a diventare uno dei più grandi maestri del Rinascimento europeo. La stessa Madonna del Patrocinio è stata al centro della conversazione in quanto nodo fondamentale del rapporto tra Dürer e l’Italia, precoce e straordinaria sintesi tra l’immaginario figurativo nordico e le forme rinascimentali italiane.
La serata è stata organizzata in collaborazione con il Lions Club di Bagnacavallo.
Domenica 2 febbraio le mostre saranno visitabili dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19.
L’ingresso è gratuito. Il Museo Civico è in via Vittorio Veneto 1/a.

Informazioni:
0545 280911-280913
centroculturale@comune.bagnacavallo.ra.it
www.museocivicobagnacavallo.it

Albrecht Dürer a Bagnacavallo