Cervia. Al Magazzino del Sale inaugurata l’esposizione dedicata all’architetto Álvaro Siza

Il 6 marzo 2020 ha preso il via la mostra “Álvaro Siza. Viagem sem Programa” dedicata ai ritratti e disegni di viaggio realizzati in oltre 60 anni dall’architetto portoghese Alvaro Siza.

L’esposizione, organizzata da ProViaggiArchitettura e Cerviarchitettura con il sostegno di Edilpiù nel ruolo di Main Partner, è stata infatti inaugurata venerdì 6 marzo al Magazzino del Sale Torre di Cervia, dove sarà allestita fino al 22 marzo 2020.

All’inaugurazione erano presenti il sindaco di Cervia Massimo Medri, l’assessore all’Urbanistica del Comune di Cervia Enrico Mazzolani, la dirigente del Settore Cultura del Comune di Cervia Daniela Poggiali, il direttore di Pro Viaggi Architettura Roberto Bosi, Cinzia Bazzocchi di Cerviarchitettura, il responsabile commerciale e marketing di Edilpiù Marcello Bacchini, il presidente dell’Ordine degli architetti di Ravenna Luca Frontali e Francesca Rao dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Ravenna.

Si ricorda che l’ingresso alla mostra è gratuito. In ottemperanza al Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri sul Coronavirus, la mostra assicurerà una modalità di fruizione contingentata o comunque tale da evitare assembramenti di persone, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali aperti al pubblico. L’esposizione è visitabile fino al 22 marzo dal lunedì al venerdì dalle 15.30 alle 19, il sabato e la domenica dalle 11.30 alle 20.30.

“Per chi come noi si occupa di architettura Álvaro Siza rappresenta un riferimento, la cui professionalità è riconosciuta in tutto il mondo – racconta Roberto Bosi di Pro Viaggi Architettura -. Per questo siamo orgogliosi di aver portato a Cervia la mostra itinerante, dopo le tappe di Venezia, Dubrovnik, Lisbona e Siena. Avere la possibilità di ammirare i disegni di viaggio di Siza è davvero un’occasione unica per entrare in contatto con il suo universo e la sua capacità di lettura della realtà”.

Dopo una breve presentazione della mostra, che prende il nome dall’omonimo progetto itinerante portato avanti da tempo dall’architetto portoghese, i curatori dell’esposizione Greta Ruffino e Raul Betti e Roberto Bosi di Pro Viaggi Architettura hanno accompagnato i presenti in una visita guidata tra le 53 opere selezionate personalmente dallo stesso architetto e lungo l’ampia selezione di fotografie che raccontano la genesi del progetto fino ad oggi.

Dell’esposizione fa parte anche la video-installazione “Viagem Sem Programa”, che sarà proiettata per tutta la durata della mostra. Si tratta di un’intervista realizzata nel 2011 dai curatori della mostra nello studio di Siza e in alcuni luoghi per lui significativi di Porto e Lisbona.

Nuove opportunità di visita guidata alla mostra sono in programma per sabato 7 e 14 marzo dalle 16 alle 18.30.

Il progetto della mostra, nato dai numerosi incontri che i curatori Greta Ruffino e Raul Betti hanno avuto con Álvaro Siza nel suo studio di Porto, racconta la sua attività e la sua visione del mondo e dell’architettura. La mostra si addentra nella natura umana e nella cultura progettuale dell’architetto portoghese e della sua intensa capacità di osservare.