Quantcast

#teatridivicinanza: ATER Fondazione propone uno storytelling di memoria condivisa

ATER Fondazione, il Circuito multidisciplinare dell’Emilia-Romagna, per mantenere un filo con i territori e il pubblico dei suoi Teatri nelle settimane di chiusura propone uno storytelling di memoria condivisa sul blog www.teatridivicinanza.wordpress.com e “invita spettatori, attori, operatori e tecnici a inviare ricordi e storie su ritualità, incontri, visioni raccolte o ispirate ai piccoli teatri regionali alla mail teatridivicinanza@ater.emr.it
lanciando l’hastag #teatridivicinanza”

“Siamo in una situazione in cui si mette in discussione la nostra vita teatrale in maniera inedita – spiegano da Ater – Mentre con il terremoto del 2012 i teatri vennero chiusi per inagibilità e si innalzarono tendoni da circo nelle città terremotate, oggi i teatri sono integri. Ai teatri sono stati sottratti gli uomini e le donne. I bambini e le bambine. Gli attori e le attrici. I tecnici, le maestranze, gli impiegati e le impiegate. Gli inagibili, adesso, siamo noi, costretti a stare chiusi nelle nostre case, a doverci certificare se vogliamo raggiungere il nostro luogo di lavoro, costretti a un tempo diverso, di distanze sociali, ma forse di vicinanza affettiva, di sguardi che vogliono dire ti abbraccio e di silenzi che lasciano scorrere il respiro per verificare, forse, che manchi l’affanno. In questo tempo di chiusura, non lasceremo che i nostri palcoscenici si riempiano di polvere. Inauguriamo un appuntamento quotidiano sui social dei teatri gestiti da ATER Fondazione per tenere in vita un gesto di cura verso i nostri palcoscenici, quasi come quello del macchinista, che con il suo spazzolone ne pulisce le tavole”.

Finché non ci saranno spettacoli da promuovere, i teatri del Circuito ATER “pubblicheranno ogni giorno un aneddoto, un frammento della propria storia, immagini, suoni e video che li raccontano e chiameranno a raccolta i loro spettatori, gli artisti e gli operatori per costruire un racconto corale. Inoltre, ogni sera verranno dati consigli di visione raccolti e selezionati dall’enorme proliferare di proposte che sta emergendo sul web in questi giorni e da materiale di archivio. Il fine settimana sarà dedicato ai sondaggi on line, per giocare insieme e mettere in palio biglietti da distribuire nei mesi della riapertura. Ogni giorno, sulla pagina Facebook di ATER Fondazione e sui canali social dei 10 teatri gestiti verranno quindi pubblicati uno o due post che raccontino e raccolgano in una comunità teatrale virtuale, il circuito e i suoi teatri, il suo pubblico, i suoi territori, gli artisti e i lavoratori che li abitano”.

L’obiettivo, dicono, “è quello di raccogliere, in un unico documento, il materiale pubblicato per diffonderlo nei teatri riaperti quando sarà possibile rivedersi tutti insieme, di persona, e raccontarsi, come dice la poetessa Mariangela Gualtieri, di questo tempo strano”.

IL BLOG

www.teatridivicinanza.wordpress.com

Il blog nasce durante la sospensione delle attività teatrali causate dall’emergenza Coronavirus nel marzo 2020 per mantenere un filo con i territori e il pubblico dei teatri gestiti da ATER Fondazione, il Circuito regionale dell’Emilia-Romagna nelle settimane di chiusura.

Il blog ha questa struttura:

I teatri

1. Materiale documentario sui vostri teatri. Storia ufficiale dei diversi teatri. Quando sono stati costruiti, da chi, quali vicissitudini hanno subito nella loro storia. Spazio o sale connesse se sono luogo di spettacolo o di lavoro teatrale. Foto, antiche e recenti.

Gli artisti e le arti

2. Memoria artistica. Quali artisti abitano, hanno abitato, lavorano nei nostri teatri? Come lo abitano? Come lo hanno abitato? La loro vocazione teatrale è nata in relazione al teatro della loro città o altrove? In questa sezione del blog sarebbe bello riconnettere le memorie dei teatri comunali alle memorie (e al presente se c’è) artistico della città

Storie

3. Memoria popolare. E’ quella che riguarda il pubblico ma anche il non pubblico, quello che arriva a teatro per i saggi scolastici, per le commedie dialettali o l’evento occasionale.

Le domande che verranno poste a questi ultimi, attraverso uno storytelling fatto di piccoli brani letterari, poesie, testi drammatici o commedie, saranno relative a:

a. Il primo ricordo legato al teatro
b. Cosa amano vedere a teatro e perché
c. Cosa non amano vedere a teatro e perché
d. Un’emozione che hanno vissuto a teatro
e. Se hanno mai provato a fare teatro. Se rispondono si, cosa hanno fatto? A che età? Che emozione si portano dietro di quell’esperienza?
f. Un aneddoto della loro vita o della vita del teatro della loro città

L’obiettivo è “mantenere una vicinanza con il pubblico, e cercare anche di parlare di teatro in assenza, come non abbiamo mai fatto”.

I TEATRI

I teatri gestiti da ATER Fondazione sono: Auditorium della Fiera di Morciano (RN), Auditorium Enzo Ferrari di Maranello (MO), Aula Magna Rita Levi Montalcini di Mirandola (MO), Cinema Teatro Boiardo di Scandiano (RE), Cinema Teatro Walter Mac Mazzieri di Pavullo nel Frignano (MO), Teatro Asioli di Correggio (RE), Teatro Comunale Laura Betti di Casalecchio di Reno (BO), Teatro Comunale di Russi (RA), Teatro della Regina e Salone Snaporaz di Cattolica (RN), Teatro Magnani di Fidenza (PR)

I teatri soci di ATER Circuito che partecipano a questo progetto: Teatro Giuseppe Verdi di Busseto (RE), Teatro Tagliavini di Novellara (RE)

Piccolo repertorio portatile per riconoscersi #teatridivicinanza è un progetto di ATER Fondazione