Polis Teatro Festival Ravenna: gli eventi del convegno online diventano un libro

Si è conclusa con successo la terza edizione di POLIS Teatro Festival di Ravenna, trasformata dalla direzione artistica di Davide Sacco e Agata Tomsic di ErosAntEros, in un convegno internazionale sul teatro di domani, interamente online dal 14 al 24 maggio 2020 e tutt’ora disponibile sulla pagina Facebook ErosAntEros, il canale Youtube ErosAntEros, il sito di polisteatrofestival.org e in contemporanea sui canali di emiliaromagnacreativa.it.

Il convegno, che ha visto la partecipazione di più di 60 interventi tra artisti, studiosi, giornalisti e operatori del settore teatrale e della cultura, dall’online passa al cartaceo grazie alla pubblicazione, in forma di libro, di questa speciale edizione di POLIS, con la casa editrice teatrale Editoria & Spettacolo.

Ecco un po’ di numeri a un mese dal lancio di POLIS 2020: 108.000 persone raggiunte, 12.000 visualizzazioni dei video (con 14.000 interazioni), 70 ospiti da 12 nazioni, 25 politai visionari, 16 spettatori ideali, 6 giornate, 5 domande, 1 sogno condiviso.

Il titolo Quale teatro per il domani? , spiegano, è stato declinato in altre cinque domande, una per ciascuna serata del convegno, sullo spazio, le parole, le visioni, i linguaggi e i corpi del teatro di domani, rivolte alla comunità teatrale internazionale di artisti, operatori e studiosi di massimo rilievo che ErosAntEros è riuscito a raccogliere attorno a sé nei suoi primi dieci anni di attività.

Il programma di Quale teatro per il domani? ha suscitato interesse a livello locale, nazionale e internazionale, spiegano: “Oltre che sulla stampa locale, il festival ha ricevuto attenzione da RAI Radio3 e TV Koper-Capodistria. Un’esperienza assolutamente positiva che dà nuova linfa alla direzione artistica per tessere collaborazioni future e dare a POLIS un respiro sempre più internazionale, come lo è ormai da tempo il lavoro artistico della compagnia ErosAntEros. Nel corso dell’ultima serata, domenica 24 maggio, subito dopo il convegno, è stato inoltre lasciato spazio ai progetti partecipativi che caratterizzano POLIS sin dalla prima edizione. È stato annunciato lo spettacolo scelto dai politai visionari, i cittadini ravennati che da novembre hanno preso visione di quasi 300 spettacoli arrivati tramite bando nazionale L’Italia di Visionari, per decidere quello da programmare al festival l’anno prossimo. Lo spettacolo scelto è Il bambino con la bicicletta rossa (voci da un rapimento) di Virus Teatrali e verrà presentato a Ravenna alla prossima edizione di POLIS a maggio 2021.Hanno chiuso il festival di quest’anno i contributi video delle persone che hanno risposto alla Chiamata agli spettatori della polis teatrale ideale”.

Hanno partecipato al convegno: Csaba Antal, Penny Arcade, Sergio Ariotti e Isabella Lagattolla, Chris Baldwin, Anna Bandettini, Federico Bellini, Nicola Borghesi, Elena Bucci, Roberta Carreri, Luigi Ceccarelli, Ascanio Celestini, Claudio Cirri, Silvia Costa, Luigi De Angelis, Marco De Marinis, Ian De Toffoli, Elena Di Gioia, Francesca D’Ippolito, Anna Dora Dorno e Nicola Pianzola, Federica Fracassi, Renzo Francabandera, Lucia Franchi e Luca Ricci, Martina Gamboz, Piergiorgio Giacché, Eugenio Giorgetta, Hervé Goffings, Raimondo Guarino, Gerardo Guccini, Florian Hirsch, Frank Hoffmann, Bojan Jablanovec, Borut Jerman, Chiara Lagani, Licia Lanera, Roberto Latini, Miloš Latinović, Vincent Jean Emile Longuemare, Marco Lorenzini, Maria Federica Maestri, Jean Mallamaci, Lorenzo Mango, Marco Martinelli, Lucia Medri, Silvia Mei, Fiorenza Menni e Andrea Mochi Sismondi, Luca Micheletti, Ermanna Montanari, Anna Maria Monteverdi, Laura Palmieri, Silvia Pasello, Andrea Penna, Maria Dolores Pesce, Andrea Pocosgnich, Pascal Rambert, Amedeo Romeo, Daniela Sacco, Benedetta Saglietti, Attilio Scarpellini, Marco Sgrosso, Magda Siti e Stefano Vercelli, Julia Varley.

INFO

ErosAntEros

organizzazione@erosanteros.org