Festival Internazionale dei burattini. Al Parco Archeologico di Classe arriva l’Ecomonsters Puppet Show

Secondo appuntamento con il Festival Internazionale dei Burattini e delle Figure Arrivano dal Mare!

Nella splendida cornice del Parco Archeologico di Classe, alle porte di Ravenna, in un vero e proprio teatro all’aperto ideato nel rispetto delle nuove normative anti COVID,  lunedì 13 luglio alle ore 21 verrà presentato  ECOMONSTERS PUPPET SHOW, una produzione della compagnia All’InCirco, che da due anni incanta e diverte bambini e genitori grazie ad una regia spigliata, dinamica e piena di colpi di scena.

Lo spettacolo, scritto e diretto da Mariasole Brusa e Gianluca Palma, è un esempio brillante di come il teatro di figura contemporaneo possa giocare con gli oggetti di uso comune trasformandoli in pupazzi e personaggi pieni di vita e di carattere. In scena il dottor Sputnik, serio, preparato, un po’ folle, pronto a tutto pur di arrivare al suo scopo: creare la vita dalla materia e la sua assistente ‘smemorata’ e un po’ ‘svampita’ Laika, che alla fine si scoprirà essere molto più ‘umana’ e saggia dello scienziato.

Nel suo laboratorio segreto il Dottor SpUtnik, lavora giorno e notte, ma scopriamo subito che lo scienziato ‘patafisco’ è notoriamente squattrinato e l’unica materia che ha a disposizione sono gli oggetti vecchi e rotti recuperati dalla discarica in cui vive. Fra esplosioni, esperimenti improbabili, cortocircuiti improvvisi e battibecchi continui Sputnik e Laika riusciranno alla fine a creare bizzarre, imprevedibili, talvolta inquietanti, creature robotiche. Ognuna con una propria identità e una propria storia come Marie, la perturbante ballerina dal volto di bambola e il corpo di latta o il forzuto Newton con una bilancia al posto della pancia. Personaggi “improbabili” che guideranno il pubblico in un viaggio divertente, sorprendente, a tratti prodigioso, dove le leggi della fisica vengono stravolte e il quotidiano diventa straordinario.

La poetica della compagnia All’InCirco (formazione Under 35) è centrata sulla creazione di marionette a filo ognuna differente dall’altra a partire dalla tecnica di costruzione, bilancino compreso.  Gianluca Palma, nel suo ‘vero’ laboratorio, da una decina d’anni costruisce marionette proprio partendo da oggetti reali che hanno raggiunto il loro primo ciclo di vita. Grazie all’arte tali oggetti prendono una nuova vita diventando personaggi protagonisti delle storie della compagnia, storie scritte da Mariasole Brusa, che proprio in questi mesi ha conclusa la scuola per Dramaturg di ERT. Il festival è diretto dal Teatro del Drago-Famiglia d’Arte Monticelli in collaborazione con la fondazione RavennAntica e il Comune di Ravenna ed è inserito nella programmazione Classe al chiaro di Luna.

Biglietto unico €7, Bambini €5
Terzo figlio €1, Biglietto Famiglia €20 (2 adulti + 2 bambini)

È possibile acquistare i biglietti:
Online sul sito www.classealchiarodiluna.it
e presso la biglietteria dedicata al Museo Classis Ravenna – Parco archeologico di Classe, via
Classense 29 dal lunedì alla domenica h.14-18 (anche ore 18-20 il giorno dello spettacolo)

A tutti gli spettatori del Festival verrà data in omaggio una visita guidata personalizzata presso il Museo La casa delle marionette, valida fino alla fine del 2020 (basterà presentarsi col biglietto di Classis).

Per informazioni
info@classealchiarodiluna.it
tel. + 39 328 4815973
whatsapp: +39 328 4815973