Spiagge Soul riparte: Noreda Graves e Corey Harris tra gli ospiti confermati della 12^ edizione sui lidi ravennati

Più informazioni su

Non sarà certo la forma cui ci siamo abituati in questi anni. Ma la voglia di far tornare a suonare la Riviera di Ravenna è troppo forte. La dodicesima edizione di Spiagge Soul sta per partire, nonostante tutto, tra Marina di Ravenna e i lidi ravennati. Dal 22 luglio, e con un’anteprima il 17 luglio, i bagni e le piazze torneranno a vibrare della musica dell’anima grazie al festival diffuso organizzato dall’Associazione “Blues Eye” con la compartecipazione del Comune di Ravenna e il sostegno della Regione Emilia-Romagna, oltre al contributo fondamentale degli operatori privati.

Il programma è ancora in fase di definizione e risentirà ovviamente delle limitazioni imposte per gli eventi musicali, ma la carovana multicolore dell’appuntamento si è rimessa in moto. Tra gli artisti già confermati ci sono The Lockdown Blues (il nuovo progetto di Don Antonio e Vince Valicelli) e il duo Superdownhome, oltre agli statunitensi Noreda Graves e Corey Harris. Ma il programma è in costante aggiornamento.

“Questa decisione di provarci vuole essere innanzitutto un segnale, per sottolineare la voglia di ripartire e l’importanza della cultura, del divertimento e della socialità – spiega Francesco Plazzi, direttore artistico di Spiagge Soul – C’è voglia di tornare a condividere emozioni e di allontanarsi dagli schermi dei computer e dei cellulari che ci hanno accompagnato in questi mesi. Non siamo contrari alla diffusione in streaming dei concerti, che stiamo comunque valutando, ma non vogliamo e non possiamo limitarci a questo. La musica è altro”.

“Il Festival di Spiagge Soul – afferma Giacomo Costantini, assessore al Turismo – è uno degli appuntamenti di punta dell’estate ravennate e abbiamo investito per la sua ripartenza. Ringrazio soprattutto le imprese e gli stabilimenti balneari che anche oggi hanno creduto in questo progetto. Stiamo lavorando per mettere a punto alcuni degli appuntamenti più suggestivi nella pineta di Marina di Ravenna e al bacino pescherecci”.

Ed è proprio per rispettare le norme anti-Covid e aggirare le difficoltà causate dai problemi di tournée registrati dagli artisti di tutto il mondo che Spiagge Soul quest’anno riserverà un occhio di riguardo ai tanti musicisti italiani messi in difficoltà dall’epidemia, come esponenti di una categoria particolarmente colpita dagli effetti economici e sociali del virus. A loro potranno aggiungersi però comunque alcuni artisti internazionali presenti in Europa, con cui sono già partiti i contatti.

Gli eventi attualmente concessi dalle norme anti-contagio sono due: il concerto dal palco all’aperto con un pubblico distanziato, per cui si sta lavorando per attrezzare il Bacino Pescherecci e la pineta di Marina di Ravenna, e la cena-concerto negli stabilimenti balneari dei privati, che anche quest’anno nonostante le difficoltà sostengono il festival con convinzione. Già in scaletta un concerto anteprima di lusso con il duo blues Superdownhome, che il 17 luglio si esibirà alle 22 al Finisterre Beach di Marina di Ravenna. Il programma però si arricchisce giorno dopo giorno.

Il messaggio, insomma, è questo: il pubblico di Spiagge Soul si prepari, la musica sta per iniziare. Per info e aggiornamenti sul programma: www.spiaggesoul.it –  Spiagge Soul Festival

Più informazioni su