Ravenna. Opera di Barbara Longhi entra nelle collezioni del MAR

Più informazioni su

Entra nelle collezioni del MAR – Museo d’Arte della città di Ravenna un’opera di Barbara Longhi. L’opera, una Sacra famiglia con San Giovannino e Santa Elisabetta è stata rintracciata all’asta e acquistata in pochi giorni dal museo. Si tratta di un olio su tela di grandi dimensioni (117x 94 cm) di difficile datazione come la maggior parte delle opere di Barbara Longhi. La nuova acquisizione consente di fornire agli studiosi un ulteriore elemento di confronto per approfondire la produzione artistica dell’artista ravennate.

“Dopo alcune verifiche sullo stato di conservazione dell’opera e sul tratto stilistico attribuito a Barbara Longhi, così come citato nel catalogo d’asta, abbiamo ritenuto che l’opera fosse imprescindibile per l’arricchimento del patrimonio del museo, che ha già nelle sue collezioni diverse opere di Barbara e di altri membri della famiglia Longhi. Un’artista ravennate che merita grande attenzione anche con particolare riferimento al ruolo di pittrice donna tra la fine del Cinquecento e il Seicento” afferma Giorgia Salerno, responsabile della gestione culturale del MAR, che ha individuato l’opera, proponendo e seguendo l’acquisto.

“Siamo lieti di poter di annunciare il prestigioso acquisto e presenteremo appena possibile l’opera dell’artista che, insieme a Luca e Francesco Longhi, rappresenta un punto di riferimento dell’arte ravennate e italiana del XVI secolo, comprovato anche dalla presenza di sue opere nelle collezioni di musei internazionali come il Louvre, l’Indianapolis Museum of Art, il Walters Art Museum di Baltimora nonché la Pinacoteca di Brera, la Pinacoteca Nazionale di Bologna e ovviamente il MAR” affermano l’Assessora alla Cultura Elsa Signorino e il Presidente dell’Istituzione MAR Mauro Brighi.

“Un’acquisizione che ha valore non solo per l’accrescimento patrimoniale del museo, ma che apre ad un sempre più attento percorso di valorizzazione delle collezioni, rivolto sia all’arte contemporanea nazionale ed internazionale sia all’arte antica legata al territorio”, dichiara il direttore del museo Maurizio Tarantino, “una linea espositiva che si dedica tanto al patrimonio quanto alle mostre”.
Barbara Longhi, figlia di Luca Longhi, nasce nel 1552 a Ravenna e poco si conosce sulla sua produzione, prevalentemente legata al tema religioso e di devozione privata. Lo stile, legato a connotazioni manieristiche precedenti al periodo della sua attività, rimanda distintamente ai modelli del padre, dal tratto elegante e raffinato. Muore a Ravenna nel 1638.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da leonarda lacchini

    povero MAR – tanti anni fa nel 1990 circa si usava la loggetta per eventi belli ed
    importanti – per i 25 anni di una nota azienda ravennate una cena organizzata di sera
    con annessa visita al MAR fu apprezzata da clienti di tutto il mondo –
    ora il nulla – almeno sfruttatelo per Dante siamo ancora in tempo –