Castel Bolognese. Calendario ricco di appuntamenti per le sere d’estate 2020

“Sere d’estate semplicemente speciali 2020” arriva a Castel Bolognese nonostante il difficile periodo intercorso causa lock down (pandemia Covid-19). Nella rassegna  si esprimono vari ambiti del piccolo ma vivace territorio, con la rivalutazione dei luoghi paesaggistici e della cultura del paese. Un calendario ricco di appuntamenti a Castel Bolognese nei mesi di luglio e agosto, nell’ambito del più ampio calendario Estate in collina dell’Unione della Romagna Faentina, grazie al contributo della Regione Emilia-Romagna / Emilia-Romagna Cultura d’Europa e degli sponsor del territorio.

Gli appuntamenti curati dall’assessorato alla cultura e dai relativi servizi rientrano nel tradizionale cartellone Sere d’estate, semplicemente (undicesima edizione) con diciotto appuntamenti tra concerti e varie iniziative della Biblioteca comunale Luigi Dal Pane e del Museo Civico. Secondo appuntamento con Letture in libertà. Storie ad alta voce per bambini da 0 a 7 anni e l’Angolo della Biblioteca con libri a tema a cura della Biblioteca comunale Luigi Dal Pane: mercoledì 15 luglio, presso il caratteristico Torrione dell’ospedale, letture per i bambini dai 3 ai 7 anni, a numero chiuso e su prenotazione tramite il servizio bibliotecario castellano.

Giovedì 16 luglio, alle ore 21.00, presso il Chiostro della residenza comunale il tanto atteso concerto di Musica Nuda con Petra Magoni (voce) e Ferruccio Spinetti (contrabbasso), già previsto nell’ambito della rassegna invernale Armonie, poi annullato a causa dell’emergenza sanitaria covid19. Un incontro fortuito voluto dal destino quello tra Petra Magoni e Ferruccio Spinetti. Cantante solista con all’attivo già quattro album, nel gennaio 2003, Petra Magoni aveva in programma un mini-tour in alcuni piccoli club della “sua” Toscana con un amico chitarrista. Proprio il giorno del loro primo concerto, quest’ultimo si ammala. Petra, invece di annullare la data, chiede a Ferruccio, già contrabbassista degli Avion Travel, di sostituirlo all’ultimo minuto. Il concerto ottiene un tale successo che i due protagonisti di questo voice’n’bass combo, nel giro di qualche settimana, mettono insieme un intero repertorio composto dalle canzoni che più amano e di slancio registrano in una sola giornata il loro primo album Musica Nuda, titolo che darà poi il nome anche al loro duo. In diciassette anni Petra e Ferruccio hanno realizzato più di millequattrocento concerti, prodotto otto dischi in studio, tre dischi live e un dvd. Due artigiani della musica che raccolgono applausi nei teatri di tutto il mondo. www.musicanuda.com